• Articolo , 17 novembre 2010
  • La città del futuro? Verde, sostenibile e… sotterranea

  • Un gruppo di architetti russi ha pensato di trasformare una ex cava in Siberia in una “eco” città sotterranea, energeticamente efficiente e con un cupola completamente ricoperta da celle fotovoltaiche

(Rinnovabili.it) – L’idea potrebbe sembrare per certi versi troppo sopra le righe ma se in effetti si riuscisse a dare seguito al progetto che hanno realizzato alcuni architetti russi dello studio AB ELISE, dovremo iniziare a pensare alle città del futuro come eco villaggi completamente sotterranei. E’ stata infatti questa l’idea del team di architetti che ha progettato una futuristica “eco town” sotto la superficie della terra. Una città studiata non solo per ridurre le emissioni di carbonio e i consumi energetici ma anche per soddisfare in completa autonomia il proprio fabbisogno elettrico. Come si vede dal “progetto”:http://www.el-ab.ru/comp/comp1.php?lang=en , la mega città, che secondo gli sviluppatori potrebbe arrivare ad ospitare 100mila abitanti, dovrebbe sorgere nello spazio di una ex miniera nella Siberia orientale, ad una profondità di circa 550 metri e dovrebbe avere un diametro di circa un chilometro.
Una cupola di vetro sarà costruita sulla metropoli sotterranea per proteggere la città dalle rigide temperature invernali e dalle calde estate siberiane. Gli architetti hanno anche previsto di ricoprire la cupola con celle fotovoltaiche avanzate in grado di raccogliere enormi quantità di energia solare. Nonostante lo sviluppo sotterraneo, grande attenzione è stata data anche alla cura degli spazi verdi, con zone ricreative, residenze “green” ma anche piccoli boschi e vertical farm.