• Articolo , 28 marzo 2011
  • La Cornovaglia si candida a “laboratorio” per le rinnovabili

  • Viste le enormi potenzialità energetiche e la necessità di un futuro legato ad un approvvigionamento più sicuro la Cornovaglia si è proposta come possibile laboratorio di sviluppo e prova per testare nuovi progetti energetici

(Rinnovabili.it) – La Cornovaglia come laboratorio per le rinnovabili. E’ questo il progetto ideato dal Cornwall county council che ha invitato il governo Uk ad utilizzare le risorse della regione trasformandola in un’area di prova per contribuire allo sviluppo delle energie rinnovabili a beneficio di tutto il Regno Unito.
In una lettera inviata al Dipartimento dell’Energia e del Cambiamento Climatico (DECC) a fine della settimana scorsa, il Consiglio ha sottolineato la portata delle risorse rinnovabili della Cornovaglia. La contea, che è già sede di diversi impianti eolici e solari fotovoltaici così come di due impianti geotermici, sfrutta le correnti marine e le onde per la generazione di energia pulita ed è ora disposta a mettersi alla prova per la sperimentazione e lo studio di nuove tecnologie.
Tim German, responsabile del programma per le energie rinnovabili e per i partenariati per il Green Council della Cornovaglia, ha suggerito che la contea, viste le potenzialità, potrebbe diventare un “Osservatorio” per costruire un’economia a base di energia pulita e per creare nell’Uk un maggior numero di posti di lavoro verdi legati alla generazione di energia rinnovabile.
“Nella nostra posizione geografica, lontani dai reattori nucleari e dalle centrali a larga scala, dobbiamo prendere seriamente in considerazione la nostra sicurezza energetica” ha dichiarato “Vediamo però tutto questo come una positiva opportunità economica piuttosto che solo come una necessità. Noi vogliamo costruire le competenze e le imprese di cui abbiamo bisogno e creare posti di lavoro a basse emissioni di carbonio anche nella distribuzione di energia rinnovabile.”