• Articolo , 23 giugno 2011
  • La ESBI porterà l’elettricità in Tanzania

  • Un progetto per l’elettrificazione della Tanzania e un cavo di collegamento tra il paese e l’isola di Zanzibar aiuteranno la popolazione a connettersi alla rete nazionale

(Rinnovabili.it) – Una società elettrica irlandese, la ESB International (ESBI) sta per portare, attraverso il proprio impegno energetico e sociale, l’energia elettrica nelle case di una delle aree rurali della Tanzania.
La società è di fatto da tempo impegnata in una serie di progetti energetici, tutti accomunati dall’interesse per l’elettrificazione della Tanzania e di Zanzibar, dove meno del 15% della popolazione ha accesso alla rete naazionale, sia per quanto riguarda le abitazioni che le aziende, molte delle quali hanno l’elettricità non grazie al collegamento alla rete bensì attraverso l’utilizzo di generatori alimentati a biodiesel che sopperiscono a piccoli bisogni energetici.
Il progetto, finanziato dal fondo statunitense Millennium Challenge Account – Tanzania (MCA-T) Energy Project che in quattro anni distribuirà 20 milioni di dollari nasce con l’obiettivo di portare l’energia nelle aree rurali più remote del paese, mentre altri progetti stanno provvedendo all realizzazione di un collegamento sottomarino tra Zanzibar e la Tanzania per il trasporto dell’elettricità, oltre ad una nuova centrale idrolettrica e ad un progetto di _capacity building_ a favore delle due aziende locali, la Tanesco (Tanzania) e la Zeco (Zanzibar).