• Articolo , 2 novembre 2010
  • La Finlandia guarda agli Emirati Arabi per rinnovarsi nelle eco-energie

  • Intervistato dall’agenzia di stampa WAM, il ministro finlandese dell’Economia Mauri Pekkarinen esprime l’interesse della propria nazione ad approfondire il rapporto con il paese mediorientale in tema di rinnovabili e nucleare

(Rinnovabili.it) – Una rinnovata voglia di cooperazione potrebbe presto unire la Finlandia e gli Emirati Arabi nel settore energetico. E’ quanto ha avanzato durante un’intervista il ministro finlandese dell’Economia Mauri Pekkarinen, esprimendo in prima persona il forte interesse del proprio governo ad approfondire il rapporto già avviato con il paese mediorientale. “Stiamo entrambi cercando di ampliare e sviluppare i nostri mutui rapporti in molti campi”, ha riferito Pekkarinen all’agenzia di stampa Wakalat Anba’a al-Emarat. “La politica energetica è di fondamentale importanza per la Finlandia soprattutto in considerazione del grande know-how sulle energie rinnovabili e sul risparmio energetico”.
Diverse società finlandesi appartenenti al settore della tecnologia pulita sono già attive nella regione del Golfo, ha spiegato il ministro augurandosi che la cooperazione possa rafforzarsi soprattutto nell’ambito dell’innovazione e nella Ricerca e Sviluppo. “Per le nostre relazioni futuro – ha aggiunto Pekkarinen inserendo nel discorso anche la tematica delle centrali nucleari – mi auguro vivamente che le società degli Emirati Arabi Uniti possano trovare nei partner finlandese la scelta ideale per lo sviluppo di nuove tecnologie”. “Abbiamo inoltre intenzione – ha rivelato il ministro – di stabilire un Innovation Centre nella regione mediorientale, e gli Emirati Arabi Uniti potrebbe essere una delle migliori alternative per questo scopo”.