• Articolo , 14 luglio 2010
  • La Francia finanzia con 25 ml di dollari le rinnovabili del Kenya

  • L’Agenzia di Sviluppo Francese ha annunciato di voler finanziare con 25 milioni di dollari la produzione di energia da fonti rinnovabili in Kenya. Un passo in vanti significativo per il paese africano, dopo il prestito di 330 milioni di dollari della Banca Mondiale

(Rinnovabili.it) – Il futuro energetico del Kenya si fa sempre più rinnovabile. Il paese africano, dopo aver incassato nei mesi scorsi il via libera al “finanziamento”:http://www.rinnovabili.it/kenya-la-worl-bank-finanzia-geotermico-ed-eolico-801039 di 330 milioni di dollari da parte della Banca Mondiale per espandere la rete di distribuzione dell’energia e sostenere alcuni settori come quello geotermico, è pronto a sfruttare un nuovo finanziamento erogato questa volta dalla Francia. L’Agenzia di Sviluppo Francese (AFD) ha infatti concesso al Kenya un finanziamento di 25 milioni di dollari per la produzione di energia da fonti pulite. Una somma che sosterrà le aziende del settore privato attive nella produzione e nello sviluppo di energia solare, geotermica, eolica e da biomasse. Un progetto molto ambizioso, quello dalla AFD, che potrebbe estendere in futuro la linea di credito ora concessa al Kenya anche ad altre nazioni africane, come la Tanzania e l’Uganda.
La Francia, attraverso l’AFD, ha concesso negli anni allo stato africano, un totale di circa 796 milioni di euro in diversi settori di mercato: oltre a quello energetico, sono stati finanziati i comparti dei servizi idrici, igienici e della costruzione delle strade. I prestiti agevolati, concessi al governo keniota da parte dell’Agenzia francese, hanno fatto registrare negli ultimi anni un aumento continuo e sono passati dai 27 milioni di euro del 2003, ai 61,5 milioni di euro nel 2007 per poi stabilizzarsi sulla cifra di 50-60 milioni annuali nel periodo 2006-2010.