• Articolo , 7 giugno 2007
  • La Lombardia sperimenta due maxiscooter elettrici

  • Autovetture di servizio sostituite con motoveicoli ecologici. Al via l’esperimento che garantirà minori emissioni ma anche risparmi economici

Due maxi scooter elettrici e quindi non inquinanti sono stati consegnati al presidente della Lombardia, Roberto Formigoni e all’assessore alle Reti, Servizi di Pubblica Utilità e Sviluppo Sostenibile, Massimo Buscemi, dalla Vectrix. I due mezzi, in comodato gratuito per tre mesi, sono a disposizione del personale regionale come alternativa alle autovetture di servizio; al termine di questo test l’operazione potrà essere ampliata. “L’impegno di Regione Lombardia per le energie alternative e la sostenibilità – ha detto l’assessore Buscemi – procede a tutto campo. Ci stiamo impegnando per realizzare un regolamento che disciplini la bioedilizia nelle nuove costruzioni e nelle ristrutturazioni dei palazzi lombardi, abbiamo finanziato l’acquisto di auto ecologiche in sostituzione di quelle particolarmente inquinanti e oggi sperimentiamo l’utilizzo degli scooter elettrici per tutti quei servizi giornalieri, effettuati dal personale regionale, che finora venivano svolti in auto”. I maxi scooter elettrici garantiscono anche un risparmio economico: 150 euro di ricarica elettrica ogni 10.000 km, contro 750 euro di carburante per uno scooter a benzina. Tra l’altro, i due veicoli saranno ricaricati con due colonnine che erogano elettricità prodotta con pannelli fotovoltaici. (fonte Ecquologia)