• Articolo , 14 aprile 2010
  • La manifestazione “Expo Scuolambiente” a Monza dal 5 al 12 maggio

  • Si svolgerà a Monza dal 5 al 12 maggio la tradizionale manifestazione “Expo Scuolambiente”, dedicata alla formazione dei ragazzi sui temi ecologici. Lo ha deciso la Giunta regionale, approvando una delibera proposta dall’assessore alla Qualità dell’Ambiente, Massimo Ponzoni, e con essa il testo di una convenzione con la quale il Comune di Monza si impegna […]

Si svolgerà a Monza dal 5 al 12 maggio la tradizionale manifestazione “Expo Scuolambiente”, dedicata alla formazione dei ragazzi sui temi ecologici. Lo ha deciso la Giunta regionale, approvando una delibera proposta dall’assessore alla Qualità dell’Ambiente, Massimo Ponzoni, e con essa il testo di una convenzione con la quale il Comune di Monza si impegna a ospitare l’iniziativa nella prestigiosa sede della Villa Reale (Serrone e Teatrino) e del suo Parco. Proprio a Monza, nel 1992, ha fatto il suo esordio Expo Scuolambiente, giunto alle 18ma edizione.
L’ invito a partecipare è rivolto a tutte le 6.500 scuole lombarde di ogni ordine e grado.
“E’ con profonda convinzione – spiega Ponzoni – che per il terzo anno consecutivo abbiamo accolto la candidatura del Comune di Monza e di Villa Reale con il suo Parco quale sede di Expo Scuolambiente, evento clou per la promozione e la diffusione di un’educazione legata all’ambiente e alla sostenibilità tra le nuove generazioni. Villa e Parco di Monza sono un complesso di grandissimo pregio storico, artistico, architettonico e nel contempo naturalistico. Laboratori didattici, conferenze, mostre, visite, spettacoli: un ricchissimo programma di eventi coinvolgerà l’interesse e la partecipazione di numerosissimi giovani”.
“Quest’edizione – aggiunge Ponzoni- riveste un significato particolare in quanto rappresenta la concreta attuazione sul territorio di un progetto contenuto nell’Accordo Quadro di Sviluppo territoriale (AQST) siglato solo due mesi fa: uno strumento che, di fatto, è la sintesi del programma di Regione Lombardia per la Provincia di Monza e Brianza nel prossimo quinquennio”.