• Articolo , 11 marzo 2009
  • La Maratona di Roma aderisce a “Parchi per Kyoto”

  • Con l’edizione del 2009, la manifestazione podistica dà il via a un processo pluriennale di compensazione dei gas serra emessi, che la renderà la prima maratona del mondo “a emissioni zero”

Da quest’anno, c’è un traguardo in più per la Maratona di Roma: la compensazione delle emissioni di gas serra, in coerenza con gli impegni del Protocollo di Kyoto. Il comitato organizzatore della popolare manifestazione podistica ha infatti deciso di aderire al progetto “Parchi per Kyoto”, l’iniziativa promossa da Federparchi e Kyoto Club, in collaborazione con Legambiente e con il supporto tecnico di AzzeroCO2, per sensibilizzare sugli effetti del cambiamento climatico e promuovere gli obiettivi del Protocollo. Nei prossimi anni, con il sostegno dell’Agenzia Regionale per i Parchi del Lazio e dell’Assessorato Regionale all’Ambiente e alla Cooperazione tra i Popoli, la Maratona compenserà progressivamente le emissioni di gas climalteranti generate dall’evento, puntando a divenire la prima maratona a emissioni zero del mondo.
Il processo prende avvio dall’edizione 2009 della gara podistica, in programma il prossimo 22 marzo. Saranno circa 60 le tonnellate di anidride carbonica compensate grazie a un intervento nel Parco dei Castelli Romani, area protetta regionale con un’estensione di 15mila ettari, che interessa quindici comuni e 350mila abitanti. L’intervento, che interesserà un’area a bosco di castagno con una superficie di circa sei ettari, annullerà le emissioni di gas a effetto serra causate dalla produzione di materiale cartaceo (depliant, volantini, manifesti, etc) collegata alla Maratona, oltre ai consumi di energia elettrica degli uffici.
Il progetto “Parchi per Kyoto”, lanciato nel 2007, ha come obiettivo la promozione degli impegni del Protocollo di Kyoto, attraverso la messa a dimora di migliaia di alberi all’interno di parchi regionali, nazionali e internazionali, oltre a una serie di attività di sensibilizzazione e informazione sul tema del riscaldamento globale.

I PARTNER:
La Federazione Italiana dei Parchi e delle Riserve Naturali (Federparchi) è un’associazione di promozione sociale. Nata nel 1989, riunisce e rappresenta attualmente oltre 160 organismi di gestione di parchi nazionali e regionali, di aree marine protette, di riserve naturali regionali e statali, organizzati su base regionale e in coordinamenti per ambiti territoriali (l’Arco alpino, il Bacino del Po) o per funzioni (parchi fluviali, parchi metropolitani). La Federparchi opera per promuovere la creazione del sistema nazionale delle aree protette. Agisce, a questo scopo, in sintonia e d’intesa con le Istituzioni pubbliche nazionali, regionali e locali, con le associazioni e con gli organismi che agiscono nel campo della tutela e della valorizzazione dell’ambiente naturale, con gli Istituti di ricerca e conservazione. Attraverso lo studio e lo scambio di buone pratiche l’Associazione favorisce la conservazione e la corretta valorizzazione dell’ambiente naturale e del paesaggio nei suoi valori storici, culturali e sociali. Attiva in campo internazionale, Federparchi è membro di UICN ed Europarc Federation e collabora con CBD, FAO, UNEP, UNDP , UNESCO.
Il Kyoto Club è un’organizzazione no profit, nata nel 1998, costituita da imprese, enti, associazioni e amministrazioni locali, impegnati nel raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas-serra assunti con il Protocollo di Kyoto. Per questo scopo, il Kyoto Club promuove iniziative di sensibilizzazione, informazione e formazione nei campi dell’efficienza energetica, dell’utilizzo delle fonti rinnovabili e della mobilità sostenibile. In qualità di interlocutore di decisori pubblici, si impegna a stimolare mirate politiche di intervento nel settore energetico-ambientale.
AzzeroCO2 è una società di servizi creata da Legambiente, Kyoto Club e dall’Istituto di ricerche Ambiente Italia, che offre a enti pubblici e privati e a singoli individui la possibilità di contribuire attivamente a contrastare i cambiamenti climatici. Per avviare interventi diretti presso le utenze, AzzeroCO2 si è accreditata da Febbraio 2005 come ESCO (Energy Service Company) e in tale veste fornisce supporto tecnico scientifico per definire strategie di promozione dell’efficienza energetica negli usi finali e delle fonti rinnovabili.
Obiettivo di Legambiente è fare della cultura ambientalista, delle sue ragioni e dei suoi princìpi, uno dei criteri fondanti di uno sviluppo e di un benessere di tipo nuovo, e dimostrare che il miglioramento della qualità ambientale è anche una via efficace per rispondere ad altri grandi sfide del nostro tempo: quelle della modernizzazione dell’economia, dell’impegno per battere la disoccupazione, della lotta per la pace, dello sforzo perché la globalizzazione sia soprattutto migliore qualità della vita e più diritti per quei miliardi di uomini e donne costretti a vivere nella miseria. Impegnata contro l’inquinamento, attiva nel mondo della scuola, lotta contro le ecomafie e l’abusivismo edilizio; sostiene un’agricoltura libera da ogm e di qualità; ha aperto la strada a un forte e combattivo volontariato ambientale. È impegnata in progetti ed iniziative di promozione delle Aree naturali protette, di tutela della biodiversità e di sviluppo sostenibile del territorio.
L’Agenzia Regionale per i Parchi del Lazio, che dipende dall’Assessorato all’Ambiente e Cooperazione tra i Popoli, prima e finora unica Agenzia in Italia completamente dedicata al Sistema delle aree naturali protette regionali, è stata istituita nel lontano 1993 ma è entrata ufficialmente in opera nel 2001. Tra i suoi obiettivi istituzionali spiccano quelli di assistere gli organismi di gestione delle aree naturali protette nella progettazione e realizzazione dei programmi di sviluppo compatibile; di collaborare con la direzione regionale competente per la predisposizione di piani e programmi finalizzati alla tutela e valorizzazione; di effettuare attività di monitoraggio e controllo sullo stato di qualità degli habitat e delle specie della flora e della fauna di importanza comunitaria (Rete Natura 2000); di curare la formazione professionale e l’aggiornamento dei dipendenti. L’Arp è impegnata inoltre nella realizzazione del progetto Rete degli Ecopoint che ha l’obiettivo di sensibilizzare e suggerire ai cittadini nuove proposte e soluzioni sui temi del vivere sostenibile e dell’ecoefficienza.

CONTATTI:
Comitato Parchi per Kyoto (Federparchi e Kyoto Club)
Sede legale:
c/o Federparchi
Via Cristoforo Colombo, 163 – 00147 Roma
Tel. 06/51604940 – Fax 06/5138400
segreteria.federparchi@parks.it
Segreteria Operativa
Extra Comunicazione – Via G. Vitelleschi, 26 – 00193 Roma
Tel. 06/45427872-66-60 – Fax 06.45.42.78.64
segreteria@parchiperkyoto.it
Agenzia Regionale Parchi
Via del Pescaccio 96-98, Roma
Tel. (+39) 06 51687316-06 51687336
Fax. (+39) 06 51687392
Numero Verde 800 593196
E-mail: agenzia@parchilazio.it
Parco Castelli Romani
Villa Barattolo – via Cesare Battisti, 5
00040 Rocca di Papa (Roma)
tel. 06/9479931 – fax 06/9495254
Numero Verde 800 000015