• Articolo , 10 novembre 2010
  • La nuova frontiera dell’aviazione russa? Biofuel prodotto dalle foreste

  • Il viceministro russo ai trasporti Valery Okulov ha annunciato che la Russia sta considerando la possibilità di utilizzare i materiali lignei disponibili nelle enormi distese forestali della nazione per produrre biofuel da utilizzare nell’aviazione

(Rinnovabili.it) – La “materia prima” è abbondante ma soprattutto a bassissimo prezzo e potrebbe diventare la nuova frontiera nel campo dei carburanti utilizzati anche nell’aviazione. Seguendo l’esempio di “altre potenze mondiali”:http://www.rinnovabili.it/biofuel-da-alghe-anche-la-us-navy-parte-con-la-sperimentazione595892 che sui biofuel stanno puntando soprattutto per alimentare aerei e mezzi militari del futuro, anche la Russia ha annunciato, secondo quanto riportano i media locali, l’intenzione di far partire la sperimentazione per utilizzare biocarburanti ottenuti da materiale legnoso proveniente dalle foreste per l’aviazione. Nel corso di una conferenza stampa il viceministro russo ai trasporti Valery Okulov ha comunicato che il Governo sta penando di poter utilizzare il biofuel ottenuto dal materiale forestale non solo perché il suo uso garantirebbe un tasso più contenuto di emissioni nocive nell’atmosfera ma perché utilizzare questo particolare tipo di biocarburante sarebbe innanzitutto conveniente. Una convenienza determinata non soltanto dalla disponibilità della materia prima ma soprattutto dal fatto che il biofuel così ricavato non sarebbe soggetto alle “imposte ambientali”.
“Abbiamo un paese pieno di boschi e una disponibilità enorme anche di segatura e allora ci siamo chiesti – ha spiegato nell’incontro con la stampa Okulov – perché non utilizzare queste risorse per produrre biocarburante”. Un biocarburante che potrebbe diventare la vera alternativa rispetto ai carburanti che attualmente vengono utilizzati per alimentare gli aerei. L’annuncio del viceministro si inquadra in una più ampia prospettiva di sviluppo che la nazione sta cercando di portare avanti nel comparto dei biofuel. Nel mese di settembre, infatti, la _Russian technologies corporations,_ una compagnia controllata dallo stato, ha annunciato di voler costruire, a partire dalla prossima primavera, “il primo impianto a biofuel”:http://www.rinnovabili.it/biofuel-russian-technologies-costruira-il-primo-impianto-in-siberia595743 della storia della Siberia.