• Articolo , 20 giugno 2011
  • La papamobile sceglie l’ibrido per divenire green

  • La vettura, dotata di un motore ibrido, sarà realizzata dalla Mercedes-Benz per la visita in Germania del Pontefice, in programma a fine settembre

(Rinnovabili.it) – “Se vuoi coltivare la pace, coltiva il creato”. Il messaggio pronunciato da Benedetto XVI per la celebrazione della _XLIII Giornata Mondiale della Pace,_ mette a fuoco uno degli argomenti più cari al Papa tedesco, quello della tutela del pianeta. Uno spirito verde tradotto nella pratica con il messaggio ecologista dell’enciclica “Caritas in veritate”, con la solarizzazione della copertura in cemento dell’Aula Paolo VI (nota anche come Sala Nervi) e ultima, in ordine cronologico, con la decisione di convertire la papamobile alla mobilità sostenibile.
Il progetto sarà ancora una volta affidato alle mani tedesche. Dopo la scelta della connazionale SolarWorld per l’istallazione dell’impianto fotovoltaico, toccherà infatti alla Mercedes-Benz rendere il veicolo del Santo Padre un nuovo modello di trasporto pulito. Secondo quanto rivela il settimanale Wirtschaftswoche, la casa automobilistica, che fornisce le speciali vetture al Vaticano dal 1980, realizzerà appositamente per Benedetto XVI una papamobile ibrida, integrando nel veicolo un motore a trazione elettrica e batterie ricaricabili agli ioni di litio che concederanno al mezzo un’autonomia di 30 km senza emissioni.
La società ha spiegato ai giornalisti che, per motivi di sicurezza, non sarebbe stato possibile utilizzare un’auto full-electric in quanto il mezzo dovrebbe assicurare un’accensione rapida in caso di emergenza. Nonostante la smentita del Vaticano, secondo le prime indiscrezioni il veicolo dovrebbe essere pronto per la visita del Pontefice in Germania nel mese di settembre.