• Articolo , 6 maggio 2008
  • La prima città a emissioni zero nascerà nel cuore del deserto

  • Siglato l’accordo tra gli Emirati Arabi e il Massachussets Institute of Technology che porterà alla realizzazione di una città completamente autosufficiente

Sarà il deserto ad ospitare la prima città a emissioni zero, alimentata solo da energia pulita. La Abu Dhabi Future Energy Company e il MIT, hanno ufficializzato la loro partnership attraverso un accordo che stabilisce la cooperazione delle due compagnie allo sviluppo della Masdar Initiative, il progetto da 22 miliardi di dollari con cui lo Stato arabo intende rispondere alla domanda globale di nuove tecnologie energetiche sostenibili. “Per il nostro Paese – ha detto Khaled Awad, presidente della Future Energy Company – è essenziale mantenere la quota di produzione di energia che oggi viene dal petrolio, ma che domani potrà essere costituita dalle fonti rinnovabili. Per noi è quindi strategico sviluppare altre fonti di energia”. La città ospiterà almeno 50.000 abitanti su un’area di circa 7 chilometri quadrati e il fabbisogno energetico sarà soddisfatto all’82% attraverso l’energia solare, al 17% attraverso un sistema di termovalorizzazione dei rifiuti e per l’1% da energia eolica.