• Articolo , 9 settembre 2011
  • La Provincia “chiama” i fornitori verd

  • La Provincia autonoma di Trento invita i fornitori iscritti o intenzionati a iscriversi al proprio portale di e-procurement (ovvero “acquisto elettronico”) a comunicare l’eventuale disponibilità documentata di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale, elemento che verrà tenuto in considerazione nelle procedure di acquisto telematiche dell’ente, al fine di perseguire anche mediante tale strumento gli […]

La Provincia autonoma di Trento invita i fornitori iscritti o intenzionati a iscriversi al proprio portale di e-procurement (ovvero “acquisto elettronico”) a comunicare l’eventuale disponibilità documentata di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale, elemento che verrà tenuto in considerazione nelle procedure di acquisto telematiche dell’ente, al fine di perseguire anche mediante tale strumento gli obiettivi individuati dalla Delibera della Giunta provinciale n°885/2010. Con la predetta deliberazione, nell’aprile 2010, la Provincia di Trento si è dotata di una politica e di un sistema di Acquisto Pubblico Verde (Green Public Procurement, in sigla GPP), in conformità alle sue politiche di sostenibilità e di tutela ambientale.

In conseguenza di questo atto, dal 2011 gli acquisti della Provincia di Trento avvengono tenendo conto degli impatti ambientali dei prodotti e dei servizi acquistati. In particolare, le strutture provinciali deputate agli acquisti di beni devono acquistare prodotti verdi (ovvero con caratteristiche ecologiche) per il 30% degli importi annualmente spesi nelle seguenti otto categorie merceologiche, per ciascuna delle quali la Delibera indica le specifiche ambientali richieste:
1) carta per ufficio e tessuto-carta
2) arredi per ufficio e arredi scolastici
3) attrezzature informatiche
4) autoveicoli
5) servizi di pulizia
6) alimenti e servizi di ristorazione
7) coperture dure per pavimenti
8) vernicianti per interni
L’invito a segnalare la propria disponibilità documentata di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale, conformi ai requisiti fissati dalla Delibera, è rivolto a tutti i fornitori iscritti o intenzionati a iscriversi al portale di e-procurement della Provincia di Trento, denominato Mercurio (www.mercurio.provincia.tn.it). Si tratta di un portale gestito da Informatica Trentina per conto della Provincia, attraverso il quale passa una parte consistente degli acquisti effettuati dall’ente.
Tra le le otto categorie merceologiche interessate dalla Delibera, gli acquisti attualmente effettuati attraverso Mercurio riguardano le quattro seguenti: carta per ufficio e tessuto-carta; arredi per ufficio e arredi scolastici; attrezzature informatiche; autoveicoli.
Per quanto riguarda i fornitori di beni e servizi ricadenti all’interno di tali categorie merceologiche che risultino già iscritti a Mercurio, a ciascuno di essi è stata spedita dalla Provincia di Trento il 30 agosto 2011 una lettera con la quale li si invita a comunicare l’eventuale possesso delle specifiche ambientali richieste.
Per quanto riguarda i fornitori di beni e servizi ricadenti all’interno di tali categorie merceologiche che non siano iscritti a Mercurio ma siano intenzionati a iscriversi, è possibile per gli stessi, in fase di iscrizione, segnalare l’eventuale possesso delle specifiche ambientali richieste.
Per ulteriori informazioni in merito alla segnalazione dell’eventuale disponibilità documentata di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale nell’ambito dell’e-procurement, all’interno di tali categorie merceologiche, sono a disposizione lo stesso portale provinciale Mercurio e l’apposito Customer Service Desktop (0461-800786).
L’invito a segnalare l’eventuale disponibilità documentata di prodotti e servizi a ridotto impatto ambientale nell’ambito dell’e-procurement potrà riguardare in futuro anche fornitori operanti all’interno di categorie merceologiche diverse dalle otto attualmente interessate. La Delibera n°885/2010, infatti, è costantemente aggiornabile, e prevede la possibilità di inserire l’obbligo per la Provincia di Trento di acquisto verde anche ad ulteriori nuove categorie merceologiche. È già in fase di studio, da parte del gruppo di lavoro interprovinciale che si occupa di GPP, l’allargamento del campo di applicazione a: prodotti tessili, ammendanti, apparati per l’illuminazione pubblica, opere stradali, servizio di dispensazione automatica di cibi e bevande calde e fredde, servizio di stampa tipografica.
Già nel 2012, la Provincia di Trento sarà in grado di comunicare i dati relativi alle proprie attività di Acquisto Pubblico Verde, a seguito del monitoraggio previsto dalla stessa Delibera n°885/2010, ovvero le percentuali di prodotti e servizi verdi acquistati sul totale, all’interno di ciascuna delle otto categorie merceologiche.
Per ulteriori informazioni sul progetto GPP della Provincia di Trento è a disposizione il sito dell’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (www.appa.provincia.tn.it), contenente una apposita sezione dedicata all’Acquisto Pubblico Verde.