• Articolo , 5 aprile 2011
  • La Provincia di Nuoro aderisce al Progetto LIFE Oleico PLUS

  • La Provincia di Nuoro ha aderito al Progetto LIFE Oleico PLUS, una iniziativa volta ad innovare e rendere sostenibili, sia dal punto di vista ambientale che economico, le modalità di gestione dei residui della molitura delle olive. Il progetto, promosso dalla Commissione Europea e condotto dall’Istituto Superiore di Ricerca ISRIM di Terni, prevede la realizzazione […]

La Provincia di Nuoro ha aderito al Progetto LIFE Oleico PLUS, una iniziativa volta ad innovare e rendere sostenibili, sia dal punto di vista ambientale che economico, le modalità di gestione dei residui della molitura delle olive.

Il progetto, promosso dalla Commissione Europea e condotto dall’Istituto Superiore di Ricerca ISRIM di Terni, prevede la realizzazione di campagne di sensibilizzazione dei frantoi nelle quattro Nazioni Europee ad elevata tradizione olivicola (Italia, Portogallo, Spagna e Grecia), creando una rete di scambio tra gli enti di ricerca, gli enti pubblici e i proprietari dei frantoi.

L’azione di divulgazione, condotta in tutte le Regioni produttrici di olio, farà tappa in Sardegna con un Convegno che si terrà domani, mercoledì 6 aprile alle 10:30 nella Sala riunioni dell’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Nuoro(locali ex Comunità Montana).

Durante l’incontro, al quale parteciperanno l’Assessore all’Ambiente Franco Corosu e i proprietari dei frantoi, la coordinatrice del progetto, Francesca Sartori e l’esperto Alberto Zingaretti illustreranno le problematiche ambientali e le normative sullo smaltimento dei residui della molitura e presenteranno le tecnologie eco compatibili per il recupero dei residui stessi.

Obiettivo dell’iniziativa è quella di coinvolgere attivamente i frantoi ani che potranno così valutare in modo diretto le tecnologie più adatte alle diverse realtà locali. Tavoli tematici tecnici saranno inoltre organizzati dagli Enti pubblici per discutere, regolare ed incentivare la realizzazione di “casi reali”.