• Articolo , 30 agosto 2010
  • La Provincia finanzia ecocentri per la raccolta rifiuti

  • Si chiamano ecocentri e sono aree attrezzate e custodite dove i cittadini possono portare tutti i rifiuti da recuperare, soprattutto quelli ingombranti, oppure quelli che possono costituire un pericolo per l’ambiente.e non si possono gettare nei cassonetti. Negli ultimi due anni la Provincia di Torino ha incentivato sul territorio la creazione o la sistemazione di […]

Si chiamano ecocentri e sono aree attrezzate e custodite dove i cittadini possono portare tutti i rifiuti da recuperare, soprattutto quelli ingombranti, oppure quelli che possono costituire un pericolo per l’ambiente.e non si possono gettare nei cassonetti. Negli ultimi due anni la Provincia di Torino ha incentivato sul territorio la creazione o la sistemazione di queste aree attrezzate da parte dei Comuni contribuendo economicamente; questa mattina la Giunta provinciale ha deliberato la terza tranche di finanziamento, portando a 28 in totale il numero di ecocentri approvati e finanziati per un impegno di spesa totale che supera i 2 milioni di euro. “Oggi – spiega l’assessore provinciale all’Ambiente Roberto Ronco – abbiamo approvato la graduatoria definitiva e deliberato il sostegno alle aree attrezzate per Nichelino, Grugliasco, Bruino, Condove, Almese, Rubiana, San Gillio, Fiano, Vinovo e Roure” Gli altri centri per la raccolta rifiuti finanziati dalla Provincia di Torino dal 2008 ad oggi sono a Rosta, San Secondo di Pinerolo, Luserna San Giovanni, Pinerolo, Vigone, San Mauro, Villafranca Piemonte, None, Venaria, Bardonecchia, Moncalieri, Frossasco, Piscina, Torrazza Piemonte, Cumiana, Perosa Argentina, Grosso e Colleretto Giacosa.