• Articolo , 3 marzo 2011
  • La Puglia alla fiera Ecobuild di Londra con il suo materiale lapideo

  • La Puglia dell’edilizia e del lapideo è a Londra, accompagnata dalla Regione, per mostrare la propria eccellenza in un settore candidato ad una considerevole espansione sul mercato italiano ed estero: l’edilizia sostenibile. L’occasione scelta è la fiera specializzata Ecobuild in programma a Londra in questi giorni, un appuntamento annuale, giunto alla settima edizione, dedicato al […]

La Puglia dell’edilizia e del lapideo è a Londra, accompagnata dalla Regione, per mostrare la propria eccellenza in un settore candidato ad una considerevole espansione sul mercato italiano ed estero: l’edilizia sostenibile. L’occasione scelta è la fiera specializzata Ecobuild in programma a Londra in questi giorni, un appuntamento annuale, giunto alla settima edizione, dedicato al design, alle tecniche ed ai materiali per le costruzioni ecosostenibili. La Regione Puglia vi partecipa per la prima volta accompagnando dieci imprese. Il valore aggiunto di questa partecipazione è tutto nello scenario in cui si svolge. Da un lato c’è il contesto del mercato britannico particolarmente interessante in questi mesi, dall’altro il dinamismo delle imprese pugliesi sempre più sensibili ai temi della sostenibilità. Così se in Gran Bretagna si percepisce il fermento del settore dell’edilizia impegnato nei preparativi per le prossime Olimpiadi in programma a Londra nel 2012, in Puglia le imprese si orientano sempre più verso l’uso di materiali naturali e di soluzioni per l’efficienza energetica. E se nel Regno Unito nuovi provvedimenti stanno incentivando le costruzioni soprattutto sotto il profilo dell’efficienza energetica, la Regione Puglia spinge con il proprio quadro normativo verso la sostenibilità ambientale. Non a caso secondo le stime dell’ENEA (l’Agenzia azionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), il mercato delle costruzioni sostenibili in Puglia potrebbe raggiungere un valore di 8 miliardi di euro nel 2019. Ecobuild rappresenta il luogo d’incontro ideale tra questi due contesti. A sottolinearlo è la vicepresidente della Regione Puglia e Assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone: “Questa – ha detto – è una manifestazione nella quale le imprese pugliesi hanno rilevanti opportunità di ampliare i propri contatti d’affari perché il mercato britannico proprio quest’anno, in vista delle Olimpiadi del 2012, appare come uno dei più interessanti in Europa. L’edilizia e il lapideo sono settori trainanti della nostra economia. La Puglia è la seconda regione italiana, dopo la Toscana, per importanza nel settore dei materiali lapidei a livello nazionale, mentre nell’edilizia le imprese attive nel 2010 sono quasi 17mila. Questo fa della Puglia un partner affidabile per la Gran Bretagna e per gli altri Paesi, aprendo a nuove e importanti relazioni commerciali”. Ecobuild offre ai partecipanti la possibilità di presentare e conoscere tutte le novità dell’architettura sostenibile in termini di prodotti, tecniche, progetti e soluzioni d’avanguardia ed associa alla parte espositiva, un intenso calendario di conferenze, seminari, dibattiti e dimostrazioni con la partecipazione di esperti e professionisti di alto livello. Tra l’altro, nell’edizione del 2010, la manifestazione ha registrato la presenza di circa 1.000 espositori e di oltre 41.000 visitatori specializzati internazionali. Il pubblico dell’Ecobuild è rappresentato principalmente da architetti, designer, manager dell’edilizia, ingegneri, amministratori provenienti da tutta l’Europa. Oggi, dalle 11,45 alle 13,15, è in programma un workshop tematico dal titolo “Lo sviluppo dell’edilizia eco-sostenibile in Puglia: efficienza energetica e riduzione dell’impatto ambientale” al quale parteciperanno Salvatore Matarrese (Presidente Distretto dell’Edilizia Sostenibile Pugliese); Giuseppe Piccoli (Comitato Tecnico ITACA), Orazio Manni (Vicepresidente Distretto dell’Edilizia Sostenibile Pugliese), Stefano Carosio, (D’Appolonia S.p.A), Marco Ielli (Presidente Distretto Lapideo Pugliese), Ubaldo Spina (CETMA S.p.A). La partecipazione regionale alla fiera è stata promossa dallo SPRINT Puglia lo Sportello regionale per l’internazionalizzazione delle imprese, con la collaborazione del Distretto Produttivo dell’Edilizia Sostenibile Pugliese e del Distretto Produttivo Lapideo Pugliese. La partecipazione italiana alla manifestazione londinese è stata coordinata invece dalla Camera di Commercio e Industria Italiana in Gran Bretagna. Oltre alla Puglia, hanno partecipato delegazioni della Lombardia, del Veneto, del Piemonte e dell’Alto Adige. Le imprese pugliesi che hanno voluto partecipare all’evento sono Bianco Cave Srl di Melpignano (Le), Lithos Mosaici Srl di Martina Franca (Ta), Pimar srl di Cursi (Le), Romagno Marmi srl di Mola di Bari (Ba), Inspo Marmi di Putignano (Ba), S.M.K. Srl di Seclì (Le), Eurobloc srl di Sangiorgio ionico (Ta), Stamplast Srl di Francavilla Fontana (Br), Termocasa Srl di Castellana Grotte (Ba), Consorzio Promozione Pietra Pitardi di Cursi (Le).