• Articolo , 17 dicembre 2009
  • La rete elettrica del Lazio diviene sostenibile

  • Ben 292 chilometri di vecchi tralicci saranno eliminati. Aumentano sicurezza, qualità ed efficienza del sistema elettrico

(Rinnovabili.it) – “Ammodernare la rete elettrica rispettando l’ambiente significa dare un segnale importante ai cittadini”. Sono le parole di Filiberto Zaratti, assessore regionale all’Ambiente, nel giorno della firma di un importante Protocollo d’Intesa con Terna per l’applicazione della procedura VAS (“Valutazione Ambientale Strategica”) alla pianificazione degli interventi di sviluppo programmati dal Gestore della rete nella regione.
L’impegno sottoscritto oggi si rivolge ancora una volta alla sostenibilità del territorio su cui la Regione sta investendo da tempo e nel dettaglio è finalizzato ad accelerare e snellire le procedure degli interventi di sviluppo sottoposti a VAS, e a sottoporre a verifica preventiva le ricadute ambientali e territoriali delle nuove infrastrutture elettriche.

“Il Protocollo VAS- continua Zaratti – consentirà ai cittadini e alle imprese del Lazio di avere una maggiore efficienza e sicurezza nella trasmissione elettrica, cosa indispensabile per una Regione che guarda a un futuro ecosostenibile nel quale saranno sempre più presenti le rinnovabili e le reti di distribuzione energetica intelligenti. Gli investimenti pianificati da Terna nel Lazio, circa 400 milioni di euro, consentiranno di evitare 390 km di elettrodotti senza nulla togliere al servizio elettrico. Questa è una prova concreta del fatto che quando c’è collaborazione tra la Pubblica Amministrazione e il mondo dell’impresa è possibile un’efficace tutela ambientale”. Tra le opere previste anche l’intervento di riassetto della rete elettrica dell’area di Roma che consentirà, a fronte di 123 km di nuove linee elettriche aeree più moderne ed efficienti, la demolizione di 292 km di elettrodotti esistenti: il rapporto tra il nuovo che arriva e il vecchio che va via è quindi di 1 a 2,4.

Ha commentato il Presidente di Terna, Luigi Roth: “La firma del Protocollo VAS con la Regione Lazio, rappresenta una nuova, importante tappa di una strategia che ha già dato i suoi frutti. Nel Lazio abbiamo in programma importanti investimenti con l’obiettivo di aumentare sicurezza, efficienza e affidabilità del servizio elettrico nella regione, nel pieno rispetto dell’ambiente e del territorio. Per questo siamo molto soddisfatti di poter avviare con la Regione Lazio un percorso di concertazione per uno sviluppo sostenibile delle infrastrutture elettriche centrato sulla Valutazione Ambientale Strategica”.