• Articolo , 3 dicembre 2007
  • La ricetta salva-clima della California

  • Il “Golden State” con la sua legge sul riscaldamento globale si obbliga a contenere le emissioni di gas serra secondo i livelli del 1990 entro il 2020 e dell’80% entro il 2050

La California, grazie alla sua legge del 2006 sul riscaldamento globale, centra in pieno l’obiettivo, proposto al vertice internazionale sul clima di Bali, di un taglio delle emissioni di gas serra dell’80% entro il 2050. Questa legge rappresenta il primo programma applicabile a livello statale per contenere le emissioni di tutti i principali settori industriali, con sanzioni in caso di non conformità. L’Undp ha pubblicato nel suo Rapporto sullo sviluppo umano 2007-2008 un quadro di questo programma i cui punti focali risultano essere: 1)Riduzione del 30% della Co2 rilasciata dai veicoli, grazie anche all’introduzione del low carbon fuel standard 2)Istituzione di parametri di emissione rigorosi per l’energia elettrica, prodotta all’interno o al di fuori dei confini dello Stato 3)Quota del 20% da rinnovabili entro il 2020, con un rimborso per le famiglie e le aziende che installeranno pannelli solari, con ulteriori crediti d’imposta a copertura del 30% dei costi di installazione 4)Nuovi parametri per edilizia ed elettrodomestici e l’obiettivo per il 2013 d’un risparmio energetico di 30.000 GWh. ( Fonte Ansa)