• Articolo , 11 luglio 2008
  • La rivoluzione delle pellicole antisolari: più benessere, meno energia

  • Negli ultimi anni molteplici innovazioni di sistemi, componenti e prodotti, hanno portato ad una sperimentazione applicata, che migliora le condizioni microclimatiche interne di un ambiente e conduce ad un elevato risparmio energetico. Il modo più efficiente di ridurre il carico termico e luminoso generato dalla radiazione solare è quello di intercettare il flusso radiante prima […]

Negli ultimi anni molteplici innovazioni di sistemi, componenti e prodotti, hanno portato ad una sperimentazione applicata, che migliora le condizioni microclimatiche interne di un ambiente e conduce ad un elevato risparmio energetico.
Il modo più efficiente di ridurre il carico termico e luminoso generato dalla radiazione solare è quello di intercettare il flusso radiante prima che raggiunga la superficie vetrata e dunque l’ambiente interno. Per essere efficaci, le schermature dovrebbero pertanto trovarsi all’esterno, in quanto riescono a ridurre il carico termico dell’80%, e sono in grado di dissipare all’esterno parte della radiazione solare assorbita. Lasciare che la luce naturale penetri negli edifici è un’affascinante opzione costruttiva, che può contare oggi su una grande varietà di possibilità architettoniche.
Un esempio di innovazione di prodotto è ProtecSun, una pellicola antisolare, brevettata da MACtac, ideata per proteggere le superfici in policarbonato. Essa riduce l’abbagliamento dell’100%, senza diminuire la luminosità, e respinge il 72% del calore infrarosso, assolvendo contemporaneamente a tante funzioni, nello specifico: limita l’entrata del calore solare, lo scolorimento dei tessuti e l’affaticamento della vista dovuto al riverbero causato dalla luce e aiuta a diminuire i consumi energetici dovuti ad impianti di climatizzazione estiva.
Questo tipo di schermatura solare può essere definita come sistema progettato per favorire o controllare il passaggio o la diffusione della luce e ridurre il carico termico incidente in un ambiente. Infatti tale pellicola antisolare consentire l’incidenza dei raggi solari invernali per ottimizzare il guadagno termico e impedisce fenomeni di surriscaldamento nel periodo estivo.
Le applicazioni tipiche del ProtecSun sono coperture per piscine, serre, verande, e edifici come aeroporti, uffici, hotel, pensiline, ospedali, scuole, su superfici piane di finestre e lucernari,
o lastre in policarbonato curve e ondulate o altri profili plastici direttamente durante il processo produttivo. I prodotti ProtecSun® sono adatti per applicazioni sia interne che esterne e su diverse tipologie di substrati quali vetro, policarbonato, plexiglas, plastica rinforzata con fibre di vetro e materie plastiche in genere.

Le pellicole antisolari per vetri oltre a proteggere dai raggi UV, migliorano l’estetica, la sicurezza, la privacy e il controllo dell’energia solare: da questo vantaggio deriva la riduzione dell’utilizzo dell’aria condizionata e la quantità di energia solare trasmessa attraverso una finestra e la diminuzione dei costi di climatizzazione.
Proprietà antisolari del ProtecSun sono:
• Luce visibile trasmessa 46 %
• Energia solare trasmessa 35 %
• Filtro UV >99,78%
(dati tratti da ricerche e sperimentazioni in conformità alla metodologia di test riportata nella norma europea EN410 & EN1096-1).
L’applicazione di queste pellicole antisolari