• Articolo , 21 aprile 2011
  • La Romania passa alla mobilità sostenibile

  • Il ministro dell’Ambiente annuncia l’istallazione di una rete di ricarica per le auto elettriche nei centri commerciali ed una serie di progetti pilota per un trasporto nazionale più green

(Rinnovabili.it) – Anche per la Romania è arrivato il momento di aprirsi alla mobilità sostenibile e per farlo Bucarest sta metterà in campo una strategia ad ampio respiro che sostenga i consumatori nel passaggio ad una scelta più verde. Una decisione quasi obbligata se si considera che all’inizio di marzo la capitale, soprattutto a causa del traffico, risultava all’ultimo posto in uno studio sull’inquinamento atmosferico in 25 grandi città europee, finanziato da Bruxelles.
Per stimolare le vendite di veicoli più rispettosi dell’ambiente, il ministro dell’Ambiente rumeno Laszlo Borbely ha annunciato la prima iniziativa di sovvenzione alle auto elettriche a livello nazionale. Il Governo concederà *un eco-contributo pari al 20 per cento del prezzo*, fino ad un massimo di 3.700 euro, a quanti decideranno di comprare un veicolo full-electric e del 10% del prezzo fino ad un massimo di 1.800 euro per una vettura ibrida.
“Si tratta di decisione fondamentale per la salute dei cittadini rumeni”, ha affermato il ministro rivelando l’intenzione di sostenere nel più breve tempo possibile anche le imprese che investiranno in impianti per la ricarica tramite una sorta di “premio verde”. In aggiunta il governo sovvenzionerà attraverso il Fondo per l’ambiente, una serie di progetti pilota e l’istallazione delle prime colonnine di ricarica nei centri commerciali del Paese.