• Articolo , 17 dicembre 2007
  • La Spagna moltiplica per 5 la potenza della rete

  • Il Csic, Consiglio superiore della Ricerca scientifica, ha presentato in Spagna il prototipo di un cavo “superconduttore” che aumenterà la potenza della rete elettrica, diminuendo di circa 500mila tonnellate l’anno le emissioni di Co2. La nuova tecnologia, sviluppata in collaborazione con l’Università autonoma di Barcellona, sfrutterà il principio della superconduttività utilizzando un liquido ignifugo, che […]

Il Csic, Consiglio superiore della Ricerca scientifica, ha presentato in Spagna il prototipo di un cavo “superconduttore” che aumenterà la potenza della rete elettrica, diminuendo di circa 500mila tonnellate l’anno le emissioni di Co2. La nuova tecnologia, sviluppata in collaborazione con l’Università autonoma di Barcellona, sfrutterà il principio della superconduttività utilizzando un liquido ignifugo, che eviterà il surriscaldamento del conduttore (causa di dispersione dell’energia nel percorso verso l’utenza domestica). Si calcola una quintuplicazione della potenza della rete, pari ad un risparmio del 10-15% di energia. In tal modo sarà possibile gestire meglio insufficienze della rete elettrica e prevenire eventuali black-out. (fonte Csic)