• Articolo , 12 ottobre 2009
  • La Spisa: “Puntare sull’energia a basso costo e a basso impatto ambientale”

  • “Dobbiamo arrivare a ottenere una produzione di energia a basso costo e a basso impatto ambientale. La Regione sta dando il proprio contributo alla sperimentazione sulle rinnovabili ma ha una posizione netta, già più volte ribadita dal presidente Cappellacci, sul nucleare”. E’ quanto ha affermato l’assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, partecipando al convegno “Il […]

“Dobbiamo arrivare a ottenere una produzione di energia a basso costo e a basso impatto ambientale. La Regione sta dando il proprio contributo alla sperimentazione sulle rinnovabili ma ha una posizione netta, già più volte ribadita dal presidente Cappellacci, sul nucleare”. E’ quanto ha affermato l’assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa, partecipando al convegno “Il solare termodinamico a concentrazione in Sardegna”.
“Vogliamo una regione moderna che possa sfruttare al meglio l’energia – ha sottolineato l’assessore della Programmazione – ma valutando attentamente le ricadute per il territorio. I progetti da portare avanti devono andare nella giusta direzione della ricerca, che però non deve essere fine a se stessa. Le valutazioni devono coincidere con un vantaggio tangibile in termini di sviluppo.
“Vogliamo puntare sulla ricerca e sulle energie rinnovabili – ha concluso l’assessore della Programmazione – per questo abbiamo proposto nella Finanziaria 2010 di incrementare le risorse passando da 25 a 35 milioni. I fondi europei Fesr poi, per i prossimi anni mettono a disposizione tra i 150 e i 180 milioni di euro”.