• Articolo , 17 giugno 2011
  • La svolta verde della Liguria: 21 milioni per i nuovi incentivi alle FER

  • Il pacchetto di agevolazioni prevede di supportare nel breve-medio periodo gli interventi di efficienza energetica e la produzione di energia da FER nel territorio

(Rinnovabili.it) – La Liguria sembrerebbe optare per un futuro verde all’indomani del referendum sul nucleare: oggi infatti la giunta regionale ha approvato un nuovo pacchetto di incentivi del valore di *21 milioni di euro*, per sostenere e agevolare – nel breve-medio periodo – i piani industriali e i progetti di investimento delle imprese riguardanti gli interventi di efficienza energetica e la produzione di energia da FER nel territorio.
In particolare, queste risorse supporteranno principalmente: gli studi preliminari agli investimenti per il miglioramento dell’efficienza ambientale ed energetica, un _fondo di garanzia_ (di 1.500.000 euro) per favorire l’accesso al credito bancario delle PMi che installano impianti fotovoltaici o che devono realizzare investimenti per la produzione di energie da fonti rinnovabili, gli investimenti per l’efficienza energetica del ciclo produttivo e, infine, _10 milioni di euro_ saranno messi a disposizione delle aziende che consentiranno la riduzione dei consumi e dell’intensità energetica grazie all’acquisto di nuovi macchinari, apparecchiature o attraverso la realizzazione di impianti per la produzione di energia da FER.
“Il divario tra la Liguria e le altre regioni – ha dichiarato l’assessore allo sviluppo economico e all’ambiente Guccinelli – è significativo anche per la conformazione del nostro territorio, ma nei prossimi anni assisteremo ad un forte recupero, grazie anche agli investimenti attivati e ad una nuova politica di semplificazione delle procedure per fare in modo che le aziende abbiano meno vincoli”.

Oltre ai 21 milioni di nuove risorse programmate, la Regione Liguria ha già assegnato negli ultimi 5 anni _30 milioni di euro_ per un totale di *51 milioni di euro* dedicati al sostegno delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica.