• Articolo , 22 settembre 2011
  • La Toscana sceglie le eccellenze della mobilità sostenibile

  • Lanciato il Forum nazionale sul trasporto ferroviario, eco-mobilità e innovazione nel Tpl aperto. In costruzione un portale internet per monitorare le più importanti realtà del settore

(Rinnovabili.it) – Potenziare il trasporto pubblico e il sistema ferroviario nazionale per relegare l’uso dell’auto privata in un piano sempre più secondario. Per riprogettare la mobilità italiana, la Toscana e Legambiente hanno deciso di attivare sul territorio regionale *un laboratorio nazionale* dedicato che chiami a raccolta le esperienze italiane ed europee più innovative in questo settore. L’accordo alla base del progetto di cooperazione è stato firmato formalmente ieri dall’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao e da Edoardo Zanchini, responsabile trasporti di Legambiente. “Vogliamo mettere a confronto quello che accade nelle realtà più evolute d’Italia e d’Europa – spiega l’assessore Ceccobao – non con un’iniziativa isolata, ma costituendo un Forum nazionale che lavori costantemente sul miglioramento della sostenibilità del trasporto pubblico. Anche se il Governo ha scelto in modo irresponsabile di uccidere il trasporto pubblico, non possiamo rinunciare alla mobilità sostenibile, per questo abbiamo deciso di costruire in Toscana un punto di riferimento per l’innovazione in questo settore e per farlo abbiamo voluto come partner Legambiente, da sempre attenta alle esigenze dell’ambiente e sensibile alle necessità dei pendolari”.
Il progetto prevede la creazione di un *Forum su trasporto ferroviario e mobilità sostenibile permanente* aperto ad amministratori ed esperti delle altre Regioni italiane ed il lancio di *un portale internet* per monitorare le più importanti realtà del settore. A febbraio del prossimo anno una giornata di studi illustrerà le più innovative esperienze europee di trasporto pubblico e mobilità su ferro.