• Articolo , 6 luglio 2010
  • Laimer: importante il label UE sull’efficienza energetica

  • Un nuovo label energetico che aiuterà i consumatori a risparmiare energia e contribuirà al rispetto dell’impegno europeo relativo alla riduzione delle emissioni di CO2: così l’assessore provinciale all’Energia Michl Laimer saluta le nuove direttive approvate di recente dal Parlamento europeo in tema di etichettatura per il consumo di energia degli elettrodomestici e di altri prodotti. […]

Un nuovo label energetico che aiuterà i consumatori a risparmiare energia e contribuirà al rispetto dell’impegno europeo relativo alla riduzione delle emissioni di CO2: così l’assessore provinciale all’Energia Michl Laimer saluta le nuove direttive approvate di recente dal Parlamento europeo in tema di etichettatura per il consumo di energia degli elettrodomestici e di altri prodotti.

La nuova direttiva approvata dall’Europarlamento estende l’etichettatura in previsione di coprire anche altri prodotti e settori commerciali oltre agli elettrodomestici. Grazie alla nuova direttiva la scala da A a G esistente si amplierà con tre nuove classi: A+, A++ e A+++, oltre alla classe A. L’assessore Laimer saluta con favore questa scelta dell’UE: “Con questa nuova scala differenziata saranno ulteriormente avvantaggiati i consumatori, che potranno avere più chiarezza sui prodotti in materia di efficienza energetica e quindi valutare meglio i costi di utilizzo degli elettrodomestici al momento dell’acquisto.”

Conformemente alla direttiva, la Commissione europea identificherà anche un certo numero di prodotti nei settori commerciali e industriali che presentano un potenziale di risparmio energetico, entrando così nel campo di applicazione del nuovo sistema di etichettatura. Alle nuove regole dell’etichettatura saranno soggetti anche nuovi prodotti come televisori, scaldabagni e caldaie. A partire da giugno i governi dei Paesi aderenti avranno un anno di tempo per recepire la nuova direttiva nelle loro legislazioni nazionali.