• Articolo , 16 dicembre 2008
  • L’amministrazione comunale di Formigine rilancia sull’efficienza energetica

  • Il Governo taglia la detrazione del 55% mentre il Comune conferma i contributi ai cittadini per l’impegno legato all’efficienza energetica. Pronti 12.500 Euro.

Ha sollevato molte critiche il recente provvedimento del Governo Berlusconi che ha tolto attraverso l’approvazione del Decreto Legge 185, la detrazione del 55% per chi ristruttura edifici per migliorarne l’efficienza e il risparmio energetico, per chi sostituisce la vecchia caldaia con una a condensazione, per chi installa impianti solari termici per la produzione di acqua sanitaria.
Una scelta quella del Governo che va in controtendenza rispetto alle azioni di tutti i Paesi europei che cercano di sviluppare i settori legati al risparmio, all’efficienza energetica e allo sviluppo delle fonti rinnovabili, nel quadro degli impegni internazionali, per combattere i cambiamenti climatici in corso.

Il Comune di Formigine ha deciso di fare una scelta che invece contrasta con quella del Governo e che vuole dare un preciso segnale a tutti i propri cittadini rispetto al proprio impegno su questo importante tema.
Sono stati infatti confermati nel Bilancio di Previsione 2009 i contributi dell’Amministrazione a favore dei cittadini che intendono installare nella propria abitazione una nuova caldaia a condensazione, che permette un risparmio nei consumi di gas del 30% rispetto alle vecchie caldaie, e di quelli che vogliono abbinare a questa scelta anche l’installazione di un impianto solare termico per l’acqua calda.
Anche da gennaio 2009 il contributo comunale sarà di 400 Euro per la semplice sostituzione della caldaia, e di 1000 Euro per chi installerà anche i pannelli solari termici.

“E’ una scelta ben precisa per sostenere i cittadini virtuosi che fanno fino in fondo la loro parte nell’impegno comune per un futuro sostenibile – afferma l’Assessore all’Ambiente Paolo Fontana – e per sostenere un settore economico legato all’efficienza energetica e alle fonti rinnovabili che viene pesantemente penalizzato dalle scelte del Governo che tolgono ossigeno ad un settore in grande crescita negli ultimi anni. Inoltre è tra i pochi in grado, di fronte alla grave crisi economica, di creare nuovi posti di lavoro; proprio in questo senso la scelta del Governo di eliminare o limitare fortemente lo sgravio del 55%, appare davvero incredibile”.

Da sottolineare che dal 2006 il Comune di Formigine ha erogato contributi pari a 92.400 Euro a favore di 187 cittadini che ne hanno fatto richiesta. Il bilancio del 2009 prevede un primo stanziamento di 12.500 Euro con l’impegno però della Giunta di destinare altre risorse, dopo l’esaurimento di questo primo fondo.