• Articolo , 23 maggio 2008
  • Lana e calce per un super isolante biologico

  • Arrivano i primi frutti dell’ingegno e della creatività di un fervente muratore che, dopo anni di esperimenti e grazie al sostegno del Tis Innovation Park di Bolzano, ha brevettato il suo isolante biologico

In questo momento, grazie al fermento dovuto alla Normativa Nazionale in campo energetico ed alla crescente attenzione verso la componente ambientale dell’impatto dell’uomo sul Pianeta, i cervelli più attivi e lungimiranti si stanno contendendo la palma del materiale più performante per le costruzioni, che contenga in se stesso non solo la più alta componente naturale ed ecologica, ma soprattutto la capacità di soddisfare le esigenze sempre crescenti e differenziate nel campo dell’edilizia. A questo proposito un comunicato stampa di martedì scorso del TIS Innovation Park, un’ associazione con sede a Bolzano che «fornisce consulenza e assistenza ai giovani imprenditori», presentava al mondo dell’architettura e delle costruzioni un materiale assolutamente innovativo per l’isolamento termico naturale degli edifici. Si tratta di un isolante biologico composto di lana e calce, ideato e prodotto da Walter Tasser, un muratore della Val Pusteria, che per anni ha cercato di sviluppare un materiale isolante biologico per interni ed ora, grazie proprio al supporto del TIS Innovation Park di Bolzano, in fase di misurazione del valore isolate del prodotto e durante il procedimento di brevettazione, ha visto trasformato il suo sforzo in una realtà commerciale. Questo speciale materiale, superato in termini di efficienza solo dai trucioli di legno e da pochi isolanti artificiali, è caratterizzato da un potere isolante pari a 0,05 W/mK, riesce ad impedire la formazione di muffe, è economicamente molto conveniente grazie alla reperibilità ed alla economicità delle materie prime di cui è composto (lo ricordiamo, sono lana e calce) e, last but not least, può essere smaltito senza danni ambientali al termine del ciclo di vita dell’edificio.

*Fonte*:

TIS press
Kareen Raynaud
Heiko Schoeberwalter

T. +39 0471 568001
M. +39 347 7593051
kareen.raynaud@tis.bz.it

TIS innovation park
via Siemens 19 | 19 Siemens Str. 19
I-39100 Bolzano | Bozen