• Articolo , 21 ottobre 2010
  • L’assessore Cavallaro invita i cittadini a controllare l’efficienza degli impianti termici

  • “Il buono stato di manutenzione delle caldaie private non solo aiuta a risparmiare sulla bolletta, ma contribuisce a ridurre l’inquinamento ambientale mentre aiuta ad incrementare l’efficienza energetica degli impianti. Per questi motivi invito nuovamente i cittadini, ora che la stagione fredda è alle porte, a controllare le caldaie delle abitazioni che, devo ammettere, dalle notizie […]

“Il buono stato di manutenzione delle caldaie private non solo aiuta a risparmiare sulla bolletta, ma contribuisce a ridurre l’inquinamento ambientale mentre aiuta ad incrementare l’efficienza energetica degli impianti.

Per questi motivi invito nuovamente i cittadini, ora che la stagione fredda è alle porte, a controllare le caldaie delle abitazioni che, devo ammettere, dalle notizie in nostro possesso, sono sempre meno vecchie e monitorate con una frequenza maggiore”. L’assessore provinciale all’ambiente, Maura Cavallaro, che sabato mattina parteciperà al convegno organizzato da Sevas “Catasto impianti termici, web e novità per gli addetti ai lavori” che si terrà alla Camera di Commercio di Lucca, invita i cittadini a far controllare le caldaie per far diminuire l’inquinamento e risparmiare sulla bolletta.

“La Provincia, insieme col Comune di Capannori e Sevas (di cui fanno parte anche il Comune di Fabbriche di Vallico e la Comunità Montana della Mediavalle – ndr) – aggiunge Cavallaro – ha promosso in passato alcune specifiche campagne informative che hanno dato il loro frutti. Inoltre l’accordo virtuoso tra Sevas e i manutentori ha permesso di rilevare l’efficienza di molti impianti e di capire che molti cittadini sono più sensibili e attenti al risparmio e alla sicurezza. Da parte nostra siamo impegnati ad implementare il catasto degli impianti e a migliorare il servizio dei controlli nelle abitazioni, così come continueremo a sensibilizzare i cittadini sul tema della tutela ambientale e del risparmio energetico”.