• Articolo , 26 novembre 2009
  • L’assessore Ferrazzi sigla un’intesa con la Fondazione per l’Ambiente

  • L’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Luca Daniel Ferrazzi, e il presidente della Fla (Fondazione Lombardia per l’Ambiente), Paolo Colombani, hanno siglato oggi un protocollo d’intesa della durata di tre anni. L’accordo rafforzerà la collaborazione fra Regione Lombardia e Fla per la definizione di attività tecnico-scientifiche e la realizzazione di interventi e iniziative correlate a Expo […]

L’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Luca Daniel Ferrazzi, e il presidente della Fla (Fondazione Lombardia per l’Ambiente), Paolo Colombani, hanno siglato oggi un protocollo d’intesa della durata di tre anni. L’accordo rafforzerà la collaborazione fra Regione Lombardia e Fla per la definizione di attività tecnico-scientifiche e la realizzazione di interventi e iniziative correlate a Expo 2015.
Lo sviluppo del protocollo avverrà attraverso specifiche collaborazioni con le Università lombarde, come l’Università degli Studi di Milano ed il Politecnico di Milano, coerentemente con temi quali agricoltura e benessere, sostenibilità ambientale e cooperazione agricola e agroalimentare internazionale, sui quali si basa l’essenza del progetto Expo.
“L’accordo – spiega Ferrazzi – servirà per attivare diverse iniziative tecnico-scientifiche in vista di Expo 2015 e, in concreto, focalizza la sua attenzione sui sistemi agroforestali, le filiere di produzione e consumo sostenibile, la qualificazione dei prodotti e il rapporto tra produzione agricola e territorio”.
“Si tratta di temi – ricorda Ferrazzi – sui quali Regione Lombardia ha sempre investito e per cui riveste oggi un ruolo di indiscussa leadership con centri di ricerca di eccellenza, una produzione agricola moderna ed efficiente, cura nei percorsi di educazione alimentare e attenzione alla difesa del territorio agricolo e della tutela delle tipicità”.
“In vista dell’evento espositivo del 2015 – conclude Ferrazzi – grazie anche a questo protocollo, lavoreremo alla creazione di una base di politiche per l’agricoltura che non si limitino all’obiettivo Expo, segnando in positivo la vita delle future generazioni”.