• Articolo , 5 aprile 2011
  • Le acque di scarico riscalderanno l’Eliseo Francese

  • L’intervento di eco-efficienza del Palazzo Presidenziale dovrebbe evitare l’immissione in atmosfera di 206 tonnellate di CO2 ogni anno

(Rinnovabili.it) – Questa volta sarà il Palazzo dell’Eliseo a beneficiare dell’innovativo sistema “Degrés Bleus” – Gradi Blu – la tecnologia che sfrutta le acque reflue calde che scorrono direttamente nelle fogne dalle docce, lavatrici e lavastoviglie dei parigini.
Da stime ufficiali l’Eliseo ha emesso nel 2010 qualcosa come 33.837 tonnellate di CO2 e, nonostante sforzi significativi per lo sviluppo sostenibile, compreso l’uso delle lampadine a basso consumo o interventi per il miglioramento dell’isolamento termico, si è reso necessario un ammodernamento del suo sistema di riscaldamento.
Secondo quanto riportato dal “comunicato stampa del Palazzo Presidenziale”:http://www.elysee.fr/president/les-actualites/communiques-de-presse/2011/le-palais-de-l-elysee-reduit-sa-consommation.11024.html?search=Degr%C3%A9s&xtmc=Degres_Bleus_&xcr=1 a partire dall’estate 2011, con questa tecnologia si conta di ridurre il consumo di combustibili fossili del 63% nell’arco di un anno, evitando così l’immissione di 206 tonnellate di CO2.
Il presidente Nicolas Sarkozy ha dichiarato inoltre che questo sistema d’avanguardia sarà presto esteso anche ad altri edifici della capitale – un municipio, una piscina ed una scuola – con l’obiettivo di adempiere agli obiettivi previsti per Parigi, (fissati dal pacchetto clima-ambiente dell’Ue), di una riduzione del 30% delle emissioni di gas ad effetto serra entro il 2020.
Il Degrés Bleus, che recupera il calore attraverso l’acqua calda contenuta nelle acque reflue fognarie attraverso degli scambiatori di calore, era già stato applicato più di anno fa dal comune di Levallois-Perret, vicino Parigi, e a sua volta ispirato dalle precedenti esperienze che in Svizzera e in Norvegia hanno permesso di sfruttare le potenzialità energetiche delle acque di scarico.