• Articolo , 11 aprile 2008
  • Le (Cogener)Azioni suggerite da Cogena

  • L’associazione lancia il suo promemoria per la diffusione della generazione distribuita di energia

Semplificare, integrare, sostenere e competere: queste sono le quattro azioni che secondo Cogena (Associazione italiana per la promozione della cogenerazione) il futuro Governo dovrà prendere in esame per promuovere la diffusione della generazione distribuita di energia. “Semplificare” come sinonimo di rivedere, coordinare ed armonizzare l’intero sistema normativo ed amministrativo in materia di produzione di energia da fonti rinnovabili e da cogenerazione, graduando la normativa in funzione della potenza delle Unità/Impianti, ostacolata dall’assenza di norme trasparenti e di coordinamento tra i diversi organismi incaricati del rilascio delle autorizzazioni. “Integrare”: i costi della connessione alla rete elettrica di “nuovi produttori” di elettricità da fonti energetiche rinnovabili e da cogenerazione devono essere oggettivi, trasparenti e non discriminatori e devono tenere in debito conto i benefici apportati alla rete dalla connessione degli impianti di generazione. “Sostenere”, ovvero assicurare e garantire nel tempo, in un contesto economico e amministrativo stabile, sostegno agli investimenti ed ai prezzi dalla durata definita, esenzioni o riduzioni fiscali, certificati bianchi, certificati verdi, accesso prioritario alla rete, semplificazione e stabilità delle procedure amministrative: fattori questi che contribuiscono alla promozione e realizzazione della generazione distribuita a tutto vantaggio del Sistema Italia. Ed infine “Competere”: dal momento che l’energia è un asset strategico del nostro Paese, è necessario promuovere il risparmio energetico e l’efficienza energetica non solo per un dovere ambientale, ma anche come modo per investire meglio ed al meglio le risorse disponibili.