• Articolo , 17 novembre 2010
  • Le migliori eco-idee del pianeta si aggiudicano la Ecomagination Challenge

  • Assegnati ieri a New York i riconoscimenti della Ecomagination Challenge, la competizione mondiale lanciata da GE per finanziare con 160 milioni di euro i progetti “green” più innovativi

(Rinnovabili.it) – Con le loro idee e progetti hanno allungato lo sguardo verso il futuro, realizzando sistemi intelligenti per gestire l’energia, contenere i consumi e migliorare la qualità della vita. Più di 3.700 eco-idee hanno partecipato alla “Ecomagination Challenge”:http://www.rinnovabili.it/ecomagination-challenge-3700-le-idee-candidate-a-vincere-30-le-italiane595823 , la competizione promossa da GE che ha voluto finanziare con 160 milioni di euro i progetti “green” più innovativi. Ieri la premiazione a New York ha decretato la rosa dei vincitori nelle due diverse tipologie di premio assegnate dalla giuria indipendente diretta dal direttore del magazine Wired Chris Anderson, nelle tre categorie del concorso (smart grid, energie rinnovabili, eco buildings). La prima, l’ “Innovation Award” ha visto la premiazione di cinque giovani aziende, che si aggiudicheranno ciascuna 100.000 dollari per sviluppare i propri progetti, mentre altri 12 progetti – tra idee arrivate da università, ricercatori e start up di tutto il mondo – sono stati selezionati come “partner” per investimenti da parte di GE e altre quattro società di Venture Capital.

Tra i cinque progetti vincitori dell’Innovation Challenge Award, che riceveranno 100.000 dollari ciascuna, _IceCode,_ il sistema per la prevenzione della formazione del ghiaccio e la sua rimozione dalle pale delle turbine eoliche (West Lebanon, New Hampshire), e _WinFlex,_ Turbine eoliche gonfiabili, (Kiryat Yam, Israele). Ad aggiudicarsi il premio sono stati anche i progetti _Capstone Metering,_ Contatori per acqua intelligenti (Carrollton, Texas), ma anche la _ElectricRoute,_ la rete di comunicazione sicura per la rete elettrica, di Salem e Hollis, (New Hampshire) e _GridON,_ controllo della qualità dell’energia nelle reti elettriche (Givatayim, Israele).
Tra i 12 progetti “partner” scelti da GE per accordi e investimenti particolare interesse è stato suscitato da _ClimateWell_ (Stoccolma, SVEZIA), un progetto su sistemi di riscaldamento e raffreddamento efficienti, funzionanti a energia solare e non a elettricità, che riescono a massimizzare l’efficienza energetica, riducendo consumi ed emissioni. Particolarmente interessante anche _Scientific Conservation_ (San Francisco, CA, USA), una piattaforma per monitorare e controllare l’uso di energia in edifici commerciali, attraverso il monitoraggio di sistemi di riscaldamento, condizionamento e illuminazione ma anche _Soladigm,_ (Milpitas, CA) un’applicazione elettronica per edifici, che cambia colore alle finestre in base alla luce solare, per ottimizzare l’uso dell’energia e l’illuminazione.