• Articolo , 16 settembre 2010
  • Le tecnologie rinnovabili diventano accessibili al mercato statunitense

  • Il DOE sosterrà con 5,3 milioni di dollari la commercializzare delle tecnologie pulite, ottenute grazie al lavoro dei laboratori di ricerca statunitensi, al fine di renderle accessibili al mercato.

(Rinnovabili.it) – Continua l’impegno degli Stati Uniti a favore di progetti innovativi in materia di efficienza energetica e fonti rinnovabili. Ammonterebbe a circa 5,3 milioni di dollari il sostegno del DOE, US Department of Energy, per la commercializzazione di cinque progetti universitari all’avanguardia nel panorama energetico. Il finanziamento verrà fornito alle Università mediante un fondo federale di 3 anni, che verranno sfruttati con investimenti concessionari a sostegno dei progetti del valore totale di 9 milioni di dollari. “Molte innovative tecnologie energeticamente pulite sono state sviluppate grazie alla ricerca nelle università della nostra nazione. Accelerare i collegamenti tra ricerca universitaria, gli investitori e il mondo imprenditoriale è fondamentale per mettere a disposizione del mercato queste grandi idee”, ha dichiarato il Segretario del Dipartimento dell’energia Steven Chu. L’obiettivo del dipartimento è quello accelerare la velocità di penetrazione delle scoperte ottenute dalle attività di ricerca nel settore delle tecnologie pulite. Ad ogni progetto verranno devoluti 1,05 milioni di dollari e interesseranno cinque tra i maggiori laboratori di ricerca universitari degli Stati Uniti, tra cui: il Clean Energy Trust di Chicago in collaborazione con ulteriori Università dell’Illinois; Fraunhofer Center of Sustainable Energy System di Cambridge,; l’Università della California di San Diego; l’Università della Florida Centrale ad Orlando e l’Università dello Utah a Salt Lake City, ogni ateneo si interesserà di creare possibilità di collaborazione tra i laboratori di ricerca e le imprese locali