• Articolo , 25 novembre 2010
  • Le tv all news riunite a Venezia: in onda c’è il futuro del pianeta

  • Si terrà il prossimo sabato 27 novembre la quinta edizione del VINC, Venice International News Conference. Una conferenza in cui le tv satellitari all news di tutto il mondo saranno invitate a riflettere sul loro ruolo per una corretta informazione sulle nuove emergenze e sfide ambientali

(Rinnovabili.it) – Come guardano le tv all news i cambiamenti climatici? Quale importanza hanno nell’agenda mediale le informazioni ambientali? E soprattutto quali sono le paure e le speranze dell’informazione mondiale alla vigilia dell’apertura del vertice di Cancun? Domande a cui proveranno a dare una risposta i numerosi ospiti internazionali che prenderanno parte il prossimo 27 novembre alla quinta edizione del _VINC, Venice International News Conference,_ un incontro promosso da COPEAM (Conferenza Permanente Audiovisivo Mediterraneo), RAINEWS, sede RAI di Venezia – in collaborazione con il Comitato Expo Venezia-Shanghai-Milano 2015.
A prendere parte al Venice International News Conference saranno i rappresentanti di Al Arabiya, Al Jazeera, Euronews, BBC, NTV Turkey, Russia Today, Canal 24 Horas, RaiNews24 chiamati a mettere a confronto le loro scelte editoriali, le diverse modalità di produzione di informazione e le implicazioni deontologiche del lavoro redazionale quotidiano sui temi ambientali. Ospite molto atteso sarà anche il premio Nobel per la Pace Adolfo Pérez Esquivel.
Un appuntamento centrato quest’anno sul tema Paure globali, speranze globali durante il quale si richiamerà l’attenzione degli operatori dell’informazione dei canali satellitari all news di tutto il mondo sulle questioni rilevanti dei temi ambientali e della loro copertura nei servizi dei propri telegiornali a partire dal prossimo vertice messicano di Cancun. Proprio in considerazione dell’imminente apertura dei lavori per il summit messicano, durante la conferenza la discussione si concentrerà anche sul ruolo, le sfide e le responsabilità dei media nella diffusione di un’informazione capace di alimentare il dibattito pubblico e la consapevolezza dei cittadini sulle questioni ambientali e il cambiamento climatico.