• Articolo , 13 maggio 2011
  • Legambiente: “100 Strade per Giocare” porta in piazza il rispetto per l’ambiente

  • Chiudere strade e piazze al traffico per permettere ai più piccoli di giocare all’aria aperta per riscoprire l’importanza di vivere in città meno inquinate. Nasce con questo scopo “100 Strade per Giocare”, la manifestazione che si svolgerà in molte città italiane domenica 15 e 22 maggio

(Rinnovabili.it) – “Senza traffico, smog e rumore, per città più vivibili e più sane, attente ai diritti dei bambini”. Con questa premessa Legambiente annuncia l’iniziativa che prenderà vita in molte città italiane che ospiteranno *“100 Strade per Giocare”* domenica 15 e domenica 22 maggio. Strade libere dalle macchine e giochi all’aperto coincideranno quest’anno con gli European Solar Days, la manifestazione che punta alla promozione dell’energia solare.
“La proposta rimane quella storica dell’iniziativa – dichiara Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente – chiudere al traffico strade e piazze delle nostre città per restituirle alla libera circolazione dei pedoni. Sensibilizzare i cittadini, dimostrare, anche solo per un giorno e con l’ausilio dei più giovani, che una città senza traffico, smog e rumore non è solo più bella e vivibile ma anche più sana. La grande battaglia ambientale va giocata, infatti, proprio a partire dalle giovani generazioni, che hanno più bisogno e diritto di futuro, che possono riuscire a guardare a soluzioni diverse e innovare gli stili di vita in chiave sostenibile”.
L’iniziativa, promossa anche da “I giovani che cambiano il clima che cambia”, il progetto finanziato dal Dipartimento della gioventù della Presidenza del consiglio dei ministri, coinvolge ragazze e ragazzi in nove regioni italiane impegnati in azioni di sensibilizzazione e informazione sui mutamenti climatici che per l’occasione si concentreranno sulla sensibilizzazione dei più giovani verso l’importanza del rispetto per l’ambiente servendosi di spettacoli teatrali, eventi musicali, mostre e dibattiti.