• Articolo , 7 marzo 2008
  • Legambiente su energie rinnovabili

  • Legambiente dell’Aquila ha messo in campo un’iniziativa pubblica sulle energie rinnovabili. Si tratta di un incontro pubblico, l’11 marzo, “con la concreta possibilità per un cittadino, una azienda, un ente o istituzione pubblica di passare dalle energie del carbonio a quelle rinnovabili era necessario”. Lo sviluppo delle fonti da energia rinnovabile è uno dei quattro […]

Legambiente dell’Aquila ha messo in campo un’iniziativa pubblica sulle energie rinnovabili. Si tratta di un incontro pubblico, l’11 marzo, “con la concreta possibilità per un cittadino, una azienda, un ente o istituzione pubblica di passare dalle energie del carbonio a quelle rinnovabili era necessario”. Lo sviluppo delle fonti da energia rinnovabile è uno dei quattro punti programmatici su cui Legambiente fonda la sua strategia energetica italiana: gli altri tre punti sono la riduzione dei consumi civili, l’efficienza energetica e la riduzione dei consumi energetici nel settore trasporti. Il primo punto si attua con lo sviluppo significativo dell’eolico fino a 35.000 GWh di energia elettrica prodotta, del solare fotovoltaico e a concentrazione fino a 15.000 GWh e solare termico con potenzialità di diffusione, nel nostro paese, infinite. Secondo una nota di Legambiente “si deve: agire sull’idroelettrico intervenendo sulle tecnologie delle centrali esistenti; diffondere impianti di piccola dimensione che sfruttano piccoli salti e acquedotti; studiare le potenzialità del geotermico profondo e di quello a bassa entalpia per i fabbisogni domestici; aiutare la diffusione di impianti da biomasse di piccola taglia per produrre elettricità e calore per il teleriscaldamento. Ci vogliono, però, regole chiare di integrazione edilizia e nel paesaggio incentivi trasparenti come”il conto energia”, risorse per la ricerca. Lo scenario proposto non è utopico, una economia meno petrolio-dipendente e più moderna è oggi a portata di mano. Il nostro impegno punterà a: sensibilizzare l’opinione pubblica come faremo martedì 11 marzo al palazzetto dei Nobili ed altre iniziativa in tal senso; spingere i Governi nazionali e quelli locali ad assumere scelte coraggiose; a creare concretamente una rete di sportelli informativi di “Legambiente” sulla energia; ad ampliare accordi con gli enti locali, aziende, associazioni affinché si impegnino verso un cambiamento profondo del sistema energetico italiano”. Per tutti l’appuntamento è a L’Aquila martedì 11 marzo alle ore 17, 30 al Palazzetto dei Nobili in Piazza dei Gesuiti con l’Ing. Michele Suriani nostro responsabile per l’Energia , l’Ing. Marco Scozzafava di Legambiente e il sottoscritto quale coordinatore della iniziativa. Lo rende noto Franco Salvati Presidente di Legambiente L’Aquila, circolo “Il riccio”.