• Articolo , 21 gennaio 2010
  • Legge 10 del 09/01/1991

  • NORME PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO ENERGETICO NAZIONALE IN MATERIA DI USO RAZIONALE DELL’ENERGIA, DI RISPARMIO ENERGETICO E DI SVILUPPO DELLE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA _Introduce la certificazione energetica, ma a carico dei comuni, disattesa nei fatti in molte sue parti._ _Al Titolo I tratta di Norme in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico […]

NORME PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO ENERGETICO NAZIONALE IN MATERIA DI USO RAZIONALE DELL’ENERGIA, DI RISPARMIO ENERGETICO E DI SVILUPPO DELLE FONTI RINNOVABILI DI ENERGIA

_Introduce la certificazione energetica, ma a carico dei comuni, disattesa nei fatti in molte sue parti._

_Al Titolo I tratta di Norme in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia._

_Al Titolo II sono definite invece le Norme per il contenimento del consumo di energia negli edifici. Nelle finalità e ambiti di applicazione troviamo:_

_Al fine di migliorare i processi di trasformazione dell’energia, di ridurre i consumi di energia e di migliorare le condizioni di compatibilità ambientale dell’utilizzo dell’energia a parità di servizio reso e di qualità della vita, le norme del presente titolo favoriscono ed incentivano, in accordo con la politica energetica della Comunità economica europea, l’uso razionale dell’energia, il contenimento dei consumi di energia nella produzione e nell’utilizzo di manufatti, l’utilizzazione delle fonti rinnovabili di energia, la riduzione dei consumi specifici di energia nei processi produttivi, una più rapida sostituzione degli impianti in particolare nei settori a più elevata intensità energetica, anche attraverso il coordinamento tra le fasi di ricerca applicata, di sviluppo dimostrativo e di produzione industriale._

_La legge definisce altresì le fonti di energia assimilate alle fonti rinnovabili la cui utilizzazione è indifferibile e urgente ai fini dell’applicazione delle leggi sulle opere pubbliche._

+Per i progettisti la legge prevede:+

Art. 28
1. Il proprietario dell’edificio, o chi ne ha titolo, deve depositare in comune, in doppia copia insieme alla denuncia dell’inizio dei lavori relativi alle opere di cui agli articoli 25 e 26, il progetto delle opere stesse corredate da una relazione tecnica, sottoscritta dal progettista o dai progettisti, che ne attesti la rispondenza alle prescrizioni della presente legge.
2. Nel caso in cui la denuncia e la documentazione di cui al comma 1 non sono state presentate al comune prima dell’inizio dei lavori, il sindaco, fatta salva la sanzione amministrativa di cui all’articolo 34, ordina la sospensione dei lavori sino al compimento del suddetto adempimento.

“Scarica il testo della legge”:http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/doc/l10-91.pdf