• Articolo , 1 settembre 2008
  • L’energia rincara. Per le famiglie 680 euro in più

  • I conti fatti dalle associazioni dei consumatori, lasciano pochi dubbi: se ne sono andati via più di 56 euro al mese per pagare l’energia nell’anno 2007-2008

La spesa per l’energia delle famiglie italiane è rincarata complessivamente di 680 euro l’anno nel periodo 2007-2008. A fare questi amari conti sono le associazioni dei consumatori Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori. Nello specifico, ad avviso di queste associazioni, la benzina è cresciuta di 180 euro e il gasolio di 324. Salata anche la bolletta del riscaldamento domestico (+180 euro), come quella della luce e del gas (+250 euro). Nel frattempo, spiegano le associazioni, nelle case dell’erario è entrato un cosiddetto extragettito di 1.920 milioni di euro. Le organizzazioni dei consumatori mettono sul tavolo la loro proposta che consiste in un ventaglio di misure tra cui il blocco e la restituzione dei centesimi in più di Iva sul carico fiscale, la riduzione dell’Iva per il riscaldamento e, non ultima, la tanto discussa liberalizzazione nella distribuzione dei carburanti.