• Articolo , 14 febbraio 2009
  • L’eolico di Alberona su “National Geographic”

  • Dopo “Il Sole 24 ore”, anche il “National Geographic”, nella versione italiana della importante rivista, dedica spazio ad Alberona e a come questo piccolo centro del Foggiano sia riuscito a utilizzare al meglio la risorsa eolica. Nel numero di febbraio del mensile, Roberta Carlini ha realizzato un’inchiesta intitolata “Contro Vento: l’Italia ha un grande potenziale […]

Dopo “Il Sole 24 ore”, anche il “National Geographic”, nella versione italiana della importante rivista, dedica spazio ad Alberona e a come questo piccolo centro del Foggiano sia riuscito a utilizzare al meglio la risorsa eolica. Nel numero di febbraio del mensile, Roberta Carlini ha realizzato un’inchiesta intitolata “Contro Vento: l’Italia ha un grande potenziale eolico, ma la tecnologia non decolla. I motivi? Burocrazia, speculazione e polemiche”. All’interno dell’articolo, la giornalista cita il caso Alberona come uno dei più virtuosi: “Mensa gratis per i bambini a scuola, bonus per l’iscrizione, assistenza agli anziani e abolizione dell’addizionale Irpef” sono elencati tra i risultati concreti ottenuti grazie all’installazione di parchi eolici che non hanno impedito al paese di essere annoverato tra “I borghi più belli d’Italia” e le “Bandiere Arancioni” del Touring Club Italiano. “Seicentomila euro all’anno per ora – recita l’articolo – più di un milione quando sarà finito il terzo parco eolico”. Proprio in questi giorni, e anche grazie al contributo economico fornito dai parchi eolici già attivi, sono in via di ultimazione i lavori per la costruzione di un centro di assistenza per gli anziani non autosufficienti. La struttura sorgerà nella parte posteriore dell’istituto scolastico alberonese. I locali, che in un primo momento erano stati destinati ad accogliere un hospice oncologico (progetto messo in stand by dall’amministrazione regionale), sono già stati ristrutturati e adeguati alle esigenze di pazienti e operatori sanitari. L’investimento complessivo per realizzare il progetto “Dopo di noi”, con l’attivazione del centro assistenza agli anziani, è pari a 290 mila euro: il 50 per cento del finanziamento è ad opera della Regione Puglia. Il Comune di Alberona, utilizzando parte dei fondi prodotti dall’energia del vento, ha garantito la parte restante delle risorse economiche necessarie. Una delle società titolari di una wind farm fornirà gli arredi che completeranno l’allestimento della struttura. “L’eolico non invasivo è un utile strumento di crescita e innovazione per le nostre comunità – dichiara il sindaco di Alberona, Giambattista Forgione -. Dal 2002, prima con la precedente amministrazione comunale e ora con quella attuale, il nostro paese sta puntando concretamente sull’integrazione fra tre grandi linee direttrici: servizi, turismo e valorizzazione delle risorse ambientali per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Il vento ci aiuta a sostenere l’impegno verso le fasce più deboli della popolazione”. Nei mesi scorsi, grazie ai proventi derivanti dagli impianti eolici attualmente attivi, l’Amministrazione comunale alberonese ha cancellato l’addizionale Irpef, ha distribuito un bonus di 500 euro alle famiglie dei nuovi alunni iscritti all’istituto scolastico comprensivo ed ha reso gratuito il servizio mensa per la scuola.