• Articolo , 23 marzo 2009
  • Lerici: il Piano Urbanistico guarda alla Bioedilizia

  • Gaetano Saia, Assessore all’Urbanistica del Comune di Lerici, interviene con una nota stampa sul nuovo piano urbanistico, ancora in fase di progettazione, ispirato alla bioedilizia. “Risparmio energetico, ridotto impatto ambientale, materiali rinnovabili e tecniche costruttive sostenibili; questi gli elementi chiave della “bioedilizia”, un nuovo strumento edilizio volto ad elevare il livello di sostenibilità ambientale e […]

Gaetano Saia, Assessore all’Urbanistica del Comune di Lerici, interviene con una nota stampa sul nuovo piano urbanistico, ancora in fase di progettazione, ispirato alla bioedilizia.
“Risparmio energetico, ridotto impatto ambientale, materiali rinnovabili e tecniche costruttive sostenibili; questi gli elementi chiave della “bioedilizia”, un nuovo strumento edilizio volto ad elevare il livello di sostenibilità ambientale e contemporaneamente quello della qualità della vita.
In osservanza alle direttive del Protocollo di Kyoto e con l’adesione al piano energetico proposto dalla Provincia della Spezia, il Comune di Lerici ha già adottato alcuni sistemi di adeguata politica ambientale volti a sostenere l’uso razionale dell’energia. Uno degli esempi più significativi, importante messaggio per le nuove generazioni, è rappresentato dall’impianto fotovoltaico attivo già da quattro anni sul tetto della Scuola Media Poggi.
Ma anche sul fronte privato si avranno a breve importanti novità. E’ probabile infatti che il nuovo regolamento edilizio ancora in fase di progettazione, volto a prediligere edifici atti al risparmio energetico, realizzati con materiali rinnovabili e tecniche costruttive sostenibili, possa essere pronto entro la fine dell’anno.
In quest’ottica si rivelerà fondamentale una campagna di sensibilizzazione per la bioedilizia, atta a favorire un aumento della richiesta e di conseguenza prezzi più sostenibili sul mercato.
Per poter arginare il problema dell’inserimento paesistico, derivato dal vincolo paesaggistico ex D.Lgs. 42/2004 al quale il Comune di Lerici, come altri Comuni della Provincia spezzina, è soggetto, si procederà all’attuazione di tavoli di concertazione con gli altri Enti Sovracomunali, quali Soprintendenza, Parco Magra Montemarcello, Provincia della Spezia, per trovare soluzioni adeguate ad un corretto inserimento, cercando tipologie e materiali il più possibile compatibili con il contesto urbano e paesistico del territorio”.