• Articolo , 12 maggio 2011
  • L’ERP parla chiaro: è la Norvegia la regina del riciclo dei RAEE

  • Norvegia al primo posto, Polonia all’ultimo. Questi i risultati del sodnaggio grazie al quale è stata stilata la classifica che evidenzia come gli stati europei stanno affrontando il riciclaggio dei RAEE

(Rinnovabili.it) – Secondo un sondaggio condotto sul territorio europeo la Gran Bretagna sarebbe in ritardo rispetto alla gestione al riciclaggio di rifiuti elettrici ed elettronici, in coda rispetto ad altri 5 paesi. Su undici stati l’Uk si colloca infatti al sesto posto per il riciclo dei RAEE, con 7,5 kg procapite. Al primo posto la Norvegia, con una media di 19 chilogrammi seguita da Danimarca, Irlanda, Austria e Germania mentre si posiziona all’ultimo posto, con 3,7 kg per abitante, la Polonia.
Grazie alle interviste è stato inoltre scoperto che i rifiuti di maggiori dimensioni come lavatrici e congelatori rappresentano la percentuale maggiore tra gli articoli riciclati nel Regno Unito, Norvegia, Irlanda, Spagna, Portogallo, Italia e Polonia mentre il quantitativo degli IT e delle componenti per le telecomunicazioni risultato gli articoli più riciclati in Francia e Danimarca.
L’indagine, portata avanti dalla “Piattaforma europea del riciclaggio”:http://www.erp-recycling.org/ (ERP-European recycling Platform), ha anche esaminato l’entità del sistema di riciclaggio delle batterie esauste che per persona varia da 220 grammi in Austria ai 40 della Polonia con una media registrata di 190 g.
“Abbiamo trovato interessanti e utili i risultati di questa ricerca. Interessanti perché ci danno una più vasta comprensione dei diversi approcci e atteggiamenti delle varie nazioni al riciclaggio, e utili perché ci aiutano a dare forma ai nostri piani per il futuro successo del riciclaggio in Europa” ha dichiarato il CEO di ERP, Umberto Raiteri.