• Articolo , 23 settembre 2009
  • “Lifting verde” per l’Empire State Building

  • Con un investimento di circa 500 milioni di dollari saranno attuati progetti di efficientamento energetico che, entro il 2013, permetteranno di ridurre il consumo di energia del 40%

(Rinnovabili.it) – L’Empire State Building, il grattacielo icona del ventesimo secolo, sta per subire un vero e proprio ‘green restyling’ grazie alla collaborazione del Rocky Mountain Institute’s.
I lavori, in programma fino al 2013, avranno lo scopo di renderlo più efficiente dal punto di vista energetico del 40%.
Sono stati pianificati interventi per circa 500 milioni di dollari che porteranno ad un risparmio annuo di circa 4 milioni per quanto riguarda l’energia.
Si tratterà di otto diversi progetti, alcuni dei quali completati già entro il 2011, mentre per gli altri bisognerà aspettare il 2013.
In tal senso l’attenzione è rivolta sopratutto all’efficienza termica tramite la sostituzione delle 6500 finestre dello stabile con nuove vetri isolanti grazie allo strato di film e alla miscela di gas presente nello spazio tra i doppi vetri, in grado di mantenere la temperatura senza dispersioni di calore in inverno e di fresco in estate.
Un intervento altrettanto importante consisterà nel posizionamento, sotto ogni radiatore, di pannelli isolanti che ridurranno notevolmente la dispersione di calore all’esterno dell’edificio.
Sarà istallata, negli edifici esistenti, la tecnologia LED per l’illuminazione, questo permetterà di ottenere in breve tempo il marchio Energy Star.