• Articolo , 3 novembre 2009
  • Light Sustainability – Luce eco-sostenibile ed efficienza energetica

  • Light-is Professional Eco-Light Association, l’associazione europea dei progettisti dell’illuminazione eco-sostenibile (www.lightis.eu) ha organizzato il primo convegno per la formazione sulla nuova L.r. del Veneto n. 17/09, ad Abano Terme il 20 Novembre 2009 Sala Kursaal, Via Pietro d’Abano 18 Il convegno è rivolto ai responsabili degli uffici tecnici comunali, ai progettisti ed agli operatori del […]

Light-is Professional Eco-Light Association, l’associazione europea dei progettisti dell’illuminazione eco-sostenibile (www.lightis.eu) ha organizzato il primo convegno per la formazione sulla nuova L.r. del Veneto n. 17/09, ad Abano Terme il 20 Novembre 2009 Sala Kursaal, Via Pietro d’Abano 18

Il convegno è rivolto ai responsabili degli uffici tecnici comunali, ai progettisti ed agli operatori del mondo dell’illuminazione ed è finalizzato all’’approfondimento delle problematiche tecnico legislative ed applicative in materia di I.L. e risparmio energetico ed ha come obiettivo quello di diffondere una cultura della luce più consapevole ed a misura d’uomo.
Fra i temi principalmente trattati si presenta il progetto illuminotecnico quale strumento ad altro valore aggiunto nell’illuminazione, non solo in quanto obbligatorio per legge, ma perché ha lo scopo di promuovere la qualità e l’efficienza della luce a salvaguardia delle esigenze delle amministrazioni comunali. Conoscere e capire la Lr17/09 permette ai tecnici comunali il controllo e la verifica di eventuali abusi ma soprattutto scelte consapevoli e di qualità di intervento sul territorio.
I relatori guideranno i partecipanti, in un approfondimento sistematico dei contenuti della Lr17/00 e succ. integrazioni, illustrando attraverso esempi pratici ed i risultati ottenuti da diversi comuni, gli elementi cardine della legge medesima:
* i 5 concetti tecnici fondamentali,
* l’ottimizzazione degli impianti ed il risparmio energetico,
* la verifica ed il controllo della conformità alla legge dell’esistente e dei nuovi progetti illuminotecnici.
La normativa regionale assume tanto più valore ed importanza se si considera poi che, ancora oggi, non esiste una normativa nazionale né europea di riferimento, e che la normativa della Regione Veneto rappresenta di fatto, una delle più avanzate e strategicamente importanti normative al mondo, in quanto contestualmente garantisce all’Amministrazioni comunali di ottenere:
* riduzione dell’emissione dei gas serra e di altri inquinanti atmosferici;
* ottimizzazione dell’illuminazione e della sicurezza delle città;
* contenimento dei danni dovuti ad un uso irrazionale della luce sugli organismi viventi;
* miglioramento del confort visivo, della qualità dall’illuminazione e della sicurezza delle nostre città, poiché un’illuminazione razionale ed efficiente delle strade è d’aiuto nella prevenzione della criminalità.
* contenimento dell’inquinamento luminoso e dell’inquinamento ottico o illuminazione molesta, abbattendo i fenomeni di abbagliamento, con conseguente recupero di quell’enorme patrimonio culturale che sono la visione e la conoscenza del Cielo Stellato, in coerenza con quanto sancito nella Dichiarazione Universale dei Diritti delle Generazioni future dell’UNESCO: “Le persone delle generazioni future hanno diritto ad una terra indenne e non contaminata includendo il diritto ad un Cielo puro”.

Per il dettaglio del programma e degli interventi e per scaricare il pieghevole dell’evento e per registrarsi consultare: http://www.lightis.eu