• Articolo , 3 febbraio 2009
  • Liguria: consiglio approva aggiornamento piano energetico ambientale

  • Con 25 voti a favore (centrosinistra), un contrario Francesco Bruzzone (Lega Nord Liguria-Padania) e 6 astenuti (Pdl) e’ stato approvato l’aggiornamento degli obiettivi del Piano energetico ambientale regionale ligure (Pearl) che era stato varato dal Consiglio regionale della Liguria nel 2003. L’aggiornamento del piano, individua gli obiettivi strategici di sviluppo dello sfruttamento delle risorse energetiche […]

Con 25 voti a favore (centrosinistra), un contrario Francesco Bruzzone (Lega Nord Liguria-Padania) e 6 astenuti (Pdl) e’ stato approvato l’aggiornamento degli obiettivi del Piano energetico ambientale regionale ligure (Pearl) che era stato varato dal Consiglio regionale della Liguria nel 2003.
L’aggiornamento del piano, individua gli obiettivi strategici di sviluppo dello sfruttamento delle risorse energetiche rinnovabili e per quanto concerne lo sfruttamento dell’energia eolica in Liguria, prevede la possibilita’ di installare impianti in tutto il territorio aumentando la potenza installata da 8 (previsti nel vecchio piano, ma gia’ superti di fatto) a 120MW. Nel medio termine si prevede il raggiungimento di 25,7 MW di potenza installata contro i 16 gia’ funzionanti. Nell’allegato si individuano i siti dove sara’ possibile realizzare gli impinati. Previsti finanziamenti regionali per agevolare le installazione e il divieto all’installazione delle pale eoliche nelle zone di particolare pregio paesaggistico, storico, ambientale e nelle rotte di passaggio della fauna migratoria. Saranno agevolate le installazioni nelle aree portuali anche turistiche soprattutto con la finalita’ di alimentare le navi che sostano nei porti. Respinto ordine del giorno di Francesco Bruzzone (Lega Nord Liguria-Padania) che chiedeva di stabilire il divieto di installare pale eoliche in un corridoio ampio 4 chilometri rispetto alle rotte migratorie: si decidera’ in misura maggiore o minore caso per caso.
res/dnp/rob