• Articolo , 28 giugno 2007
  • Lombardia: avanti verso un’edilizia sostenibile

  • Approvato il provvedimento regionale sull’efficienza energetica degli edifici. Decisione coraggiosa quella di anticipare al 2008 i limiti previsti dalla normativa statale per il 2010

La Regione Lombardia, in cooperazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, ha messo a punto le “Disposizioni inerenti all’efficienza energetica in edilizia”. Dopo un lungo lavoro di concertazione con gli enti preposti e con i diversi soggetti coinvolti dalla normativa (progettisti, ordini e collegi professionali, associazioni di costruttori) si è deciso di promuovere una maggiore sostenibilità del settore delle costruzioni, prevedendo inoltre misure più restrittive rispetto a quelle imposte dalle leggi nazionali. Il provvedimento regionale riguarda le opere di nuova costruzione, gli ampliamenti o le ristrutturazioni di edifici esistenti, l’installazione di nuovi impianti e la certificazione energetica degli edifici. Le disposizioni prevedono, a seconda del tipo di intervento, limiti di tipo prestazionale, legati quindi ai fabbisogni energetici, o di tipo prescrittivo, collegati quindi all’efficienza dei materiali utilizzati. Per ciò che riguarda i requisiti di prestazione degli edifici, la regione ha addirittura deciso di anticipare al 1° gennaio 2008 i limiti previsti dalla legge nazionale con decorrenza 1° gennaio 2010. (fonte Edilportale)