• Articolo , 29 dicembre 2010
  • Lombardia, leader in Italia per rinnovabili istallate

  • Leader per numero di impianti verdi istallati la Lombardia offre grandi cifre sulle rinnovabili, dimostrando che l’autogenerazione di energia elettrica da fonte pulita è una possibilità di sviluppo concreta e non impattante

(Rinnovabili.it) – Con 8.505 nuovi impianti messi in funzione nel 2010 per la produzione di energia da fonte pulita e connessi alla rete di distribuzione Enel la Lombardia segna il raddoppio. Grazie a questo importante risultato la regione diventa prima in Italia per numero di impianti verdi istallati e funzionanti, con particolare concentrazione nelle province di Brescia, con 3.504 impianti e a seguire Bergamo e Milano rispettivamente con circa 2.800 impianti (124 MW) e 2.260 impianti, mentre a chiudere la classifica Lodi e Sondrio, con 593 impianti ciascuno.
“Abbiamo raggiunto questi risultati anche grazie all’impegno costante sul fronte tecnico-autorizzativo, mettendo quindi a disposizione dei produttori l’esperienza maturata e promuovendo il confronto positivo con la Pubblica Amministrazione – afferma Andrea Caregari Responsabile Distribuzione Territoriale Rete Lombardia di Enel – Infrastrutture e Reti. In questi anni abbiamo constatato che l’energia prodotta dalle fonti rinnovabili e il modello di generazione distribuita stanno modificando il sistema di produzione di energia elettrica e la stessa concezione della rete”. “[…]stiamo lavorando ad un progetto di rete per il futuro ormai prossimo. Una rete elettrica simile a internet: tutti accedono, prendono e forniscono energia, scambiano informazioni e sono “attivi”. La rete elettrica del futuro sarà quindi intelligente (Smart Grid) e in grado di far dialogare produttori e consumatori, di interpretare in anticipo le esigenze di consumo e adattare con flessibilità la produzione. L’Italia è in prima fila nello sviluppo di queste reti anche grazie ai milioni di contatori elettronici istallati su tutto il territorio” ha concluso Caregari.

I numeri sono incoraggianti: su 1000 abitazioni in Lombardia 12 hanno un impianto per lo sfruttamento di fonti rinnovabili a fini energetici, numero 90 volte superiore a quanto registrato nel corso del 2006.
La fonte maggiormente sfruttata è sicuramente il sole, che equivale al 97% degli impianti sostenibili in uso, ma rimane fondamentale il contributo fornito dalle altre fonti non inquinanti: 107 centrali idroelettriche, un parco eolico, 112 centrali a biogas e 66 impianti a biomasse sono i numeri della sostenibilità lombarda che sfrutta i corsi d’acqua delle valli alpine (26 impianti nel bergamasco, 25 nel bresciano e 13 nella provincia di Sondrio) il calore della terra tra Cremona, con 27 impianti, Brescia con 26, Pavia e Mantova con 21 mentre l’unico impianto eolico è stato realizzato a Rogno, in provincia di Brescia.