• Articolo , 26 luglio 2007
  • Lucy, il camper sostenibile

  • Basso impatto ambientale, autosufficienza energetica, accessibilità per i disabili. Ecco le caratteristiche del primo camper “ecologico” completamente italiano

Progettato dal centro ricerche del CNR di Pisa, Lucy rappresenta attualmente lo stato dell’arte delle tecnologie a basso impatto ambientale applicate alle case viaggianti. È stato realizzato nell’ambito del programma “Equal Sodo” (Struttura Operativa per la Domotica) coordinato dall’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione e si propone di far conoscere agli utenti i vantaggi della domotica applicata al benessere ed al risparmio energetico. “Lucy, infatti, non è solo una suggestiva dimostrazione dei benefici delle installazioni domotiche applicate a tutta l’impiantistica domestica (illuminazione, riscaldamento, sicurezza, intrattenimento) – sottolinea Giuseppe Fusco, dell’ISTI-CNR – il camper si caratterizza anche per il bassissimo impatto ambientale (che ne garantisce l’autosufficienza energetica) e per l’essere totalmente a misura di anziani e disabili”. Il camper consente di chiudere automaticamente le finestre se piove o se si alza il vento, abbassare le tende quando c’è il sole, staccare il gas se ci siamo dimenticati il fornello acceso; e grazie all’attenzione verso i meno fortunati, gesti quotidiani come aprire i rubinetti, cambiare canale del televisore o spegnere le luci non saranno più un ostacolo per nessuno. (fonte Ansa)