• Articolo , 14 febbraio 2008
  • M’illumino di meno: anche l’Europa spegne la luce

  • Alla campagna di “Caterpillar” per la giornata del risparmio energetico hanno aderito tutte le capitali europee. Da Parigi a Roma, da Berlino a Bruxelles il progetto sta facendo il pieno di adesioni

Non c’è bisogno di ricordare cosa sia, perché oramai “M’illumino di meno” ha contagiato tutti. Migliaia le adesioni di istituzioni, enti, imprese, associazioni, singoli cittadini, in Italia e non solo. Anche l’Europarlamento si è unito al progetto di risparmio energetico, esortando a tenere spenti gli uffici di Bruxelles e Strasburgo, ed a staccare i dispositivi elettronici non indispensabili tra le 18 e le 18.10. Il Parlamento Europeo entra così nella lista a cui hanno già aderito, tra gli altri, la Tour Eiffel di Parigi e il Ministero degli esteri londinese, la ruota del Prater di Vienna, la Repubblica di Malta ed il Principato di Andorra. A Roma Colosseo, Pantheon e Fontana di Trevi spegneranno le loro luci, e la stessa Rai avverte in una nota che interromperà l’iluminazione del “cavallo” in viale Mazzini. Un piccolo gesto destinato ad avere un forte impatto sociale e rimarcare l’importanza che ognuno faccia la sua parte nell’affrontare le sfide climatiche.