• Articolo , 7 maggio 2008
  • Mabo Group presenta la casa di classe energetica “A”

  • Inaugurata oggi in Toscana la casa del futuro: la Smarthouse primo esemplare di casa italiana a basso consumo

Dalla collaborazione tra Mabo Group, leader nazionale nell’edilizia industriale, e il Dipartimento di Energetica dell’ateneo di Firenze è nata la casa italiana di classe energetica “A”. Smarthouse, una residenza capace di consumare una media di 25 kWh/mq/anno con una spesa media annua per consumi energetici pari a circa 600 euro, contro i circa 1.900 euro di un edificio classico, costruito tra il 1995 e il 2005. La Smarthouse si basa sul modello delle case a basso consumo del Nord Europa, ma senza riproporne i caratteri architettonici, ricalcando invece le caratteristiche più tipiche delle residenze del Mediterraneo. “Un’iniezione di tecnologia – afferma il Presidente di Mabo Group, Roberto Falsini – all’interno di una casa del tutto conforme ai tipici gusti dello skyline italiano. Nulla di avveniristico quindi, fermo restando la qualità della lavorazione, la garanzia dei bassissimi consumi energetici largamente al di sotto di quelli previsti dal d.lgs 311 relativo al rendimento energetico nell’edilizia”. L’abitazione presenta un tetto ventilato in legno integrato con pannelli fotovoltaici ed è predisposta per la domotica. E il vantaggio sono i tempi di consegna. Essendo in parte precostruita in 8/10 settimane è pronta ad essere abitata!