• Articolo , 18 aprile 2011
  • Manila, tricicli elettrici attraversano la capitale

  • Con la progressiva sostituzione dei tricicli inquinanti il governo delle Filippine mira a ridurre in maniera sostanziale l’inquinamento del paese

(Rinnovabili.it) – Anche le Filippine si stanno concentrando sul fronte della mobilità sostenibile. Venerdì il governo ha infatti lanciato un programma che andrà a sostituire milioni di _tricicli inquinanti_ con mezzi a tre ruote elettrici, come parte del programma per la riduzione degli inquinanti voluto dal governo, partendo dal restyling del più comune tra i mezzi di trasporto di massa. Lo ha annunciato il presidente Benigno Aquino specificando che nella prima parte del progetto si andranno a sostituire circa 200mila veicoli nel territorio della capitale delle Filippine, Manila, per poi estendere la manovra a tutto il paese.
“Il (progetto) è un ambizioso piano pluriennale per eliminare dai veicoli di pubblica utilità l’uso di benzina e diesel e per incoraggiarli a passare ad alimentazioni alternative come il gas naturale, l’elettricità e i motori ibridi” ha specificato il presidente “Mi piacerebbe vedere il giorno in cui quasi tutti i veicoli di utilità pubblica… funzioneranno con carburante alternativo, liberando il settore dei trasporti pubblici e i pendolari dalla minaccia di prezzi irragionevolmente alti del petrolio e dei livelli non sani di inquinamento atmosferico”.
Aquino non ha fornito un calendario preciso del programma, che è stato lanciato questa settimana con la messa su strada di 20 cosiddetti “e-tricicli” attualmente in circolazione nelle strade di un sobborgo di Manila.
La fase iniziale del progetto sarà finanziata dall’Asian Development Bank impegnata per abbattere le emissioni di inquinanti del settore trasporto che nelle Filippine rappresenta il 30% delle emissioni totali e che nella sola capitale raggiunge invece l’80%.