• Articolo , 27 dicembre 2007
  • Marche: il piano energetico ambientale per i comuni

  • Un piano regionale per la distribuzione ai comuni e alle Comunità montane marchigiane di fondi per l’utilizzo di energia tratta da fonti rinnovabili

Su proposta dell’assessore Marco Amagliania, la giunta regionale, ha fissato gli indirizzi per i contributi ai comuni e alle comunità montane per la realizzazione dei Piani energetici ambientali comunali. L’investimento ammonta a 340.000 euro e si inquadra nel progetto PEAR, “Piano energetico ambientale regionale”. Si tratta di 120.000 euro che andranno ai comuni con popolazione superiore ai 50 mila abitanti, per per la realizzazione di piani per l’utilizzo delle fonti rinnovabili di energia.
Nello specifico, per i “Piani energetici ambientali comunali” (PEAC) verranno erogati per i comuni più piccoli, in riferimento all’anno 2006, 30.000 euro a quelli con più di 30.000 abitanti e meno di 50.000 mila (a meno che non rientrino nella categoria delle Comunità montane con più di 40.000); 30.000 a ogni Comunità montana con più di 40.000 abitanti sempre per il 2006; 40.000 euro alle Comunità montane con più di 40.000 abitanti che comprendano un comune con più di 30.000 abitanti.
Parere favorevole del Consiglio delle autonomie locali (CAL) che ha proposto, per l’erogazione dei contributi, l’istituzione di un tavolo di lavoro dedicato alla concertazione con gli enti locali, al quale andrà sottoposto un rendiconto dei progetti realizzati. (fonte (Regione Marche)